jump to navigation

ARRIVA L’ONDA agosto 27, 2008

Posted by 2012sos in Profezie, Teorie.
Tags: , ,
10 comments

IL SOGNO RICORRENTE…

Da alcuni anni, diverse persone in tutto il mondo fanno un sogno ricorrente: un’onda altissima, gigantesca, si abbatte su città, palazzi, colline e persone, travolgendo tutto e creando uno sconvolgimento totale. Quello che lascia interdetti per prima cosa è l’incredibile quantità di persone che fanno questo sogno, e poi il fatto che lo stesso sogno sia ricorrente, cioè le persone lo fanno spesso, con sempre piu dettagli o varianti (ad esempio ad ogni sogno l’onda o le onde diventano piu forti, piu vicine, etc), e anche il tipo di persone che hanno questi sogni. Per la maggior parte si tratta di persone che hanno una certa coscienza di se e dell’universo che li circonda: persone che da anni fanno Yoga o meditazione o arti marziali o training spirituali di qualche tipo. Poi, per quanto riguarda gli addotti, ritengo (la stima è mia) che perlomeno il 70% delle persone che ha contatti notturni (cioè IR4) con gli ET faccia sogni del genere.

Anzi, per molti addotti tale esperienza è fortemente collegata con gli alieni. Spesso infatti si viene condotti in una stanza, dove in un monitor viene mostrato loro qualcosa che ha a che vedere con la fine del mondo cosi come lo conosciamo, sia esso un meteorite in arrivo (questo mostrato molto spesso), sia una anomalia spaziotemporale, sia invece una vera onda. L’impressione che il sogno dell’onda fa al sognatore è terrificante, perché da un senso di immanenza, di ineluttabilità e di angoscia che è solo parzialmente descrivibile a chi non sa di cosa parliamo.

Spesso alla persona nel sogno si mostra l’onda, e qualcuno a nostro fianco o alle nostre spalle (che noi non viediamo comunque) commenta le scene apocalittiche di distruzione con alcune frasi piu o meno illuminanti. Di certo, la percezione che se ne ha è che si tratti di qualcosa relativa alla fine del mondo, cosi come lo conosciamo. Ma si tratta davvero di un’onda di acqua?

http://www.segnidalcielo.it/arriva_l%27onda.html

fonte: 2012splinder.com

Annunci

Le interviste del Project Camelot: John Lear e gli inganni planetari – parte 1 agosto 11, 2008

Posted by 2012sos in Alieni, Profezie, Teorie.
Tags: , , ,
1 comment so far

John Lear: Assolutamente, è probabile che stiano per farlo

…Stanno per produrre un ologramma e dire, oh, siamo stati attaccati, dagli alieni, abbiamo fatto un accordo con l’ambasciatore. Ha detto che loro sentono la Terra come un pericolo, ma se prendiamo tutte le armi che abbiamo e le riportiamo dentro, allora ci daranno una seconda possibilità….

J: Li avrei portati e bloccati in posizione a 20 miglia fuori e a 7000 piedi, a 560mph, li avrei messi seduti e avrei dato loro due minuti per guardare l’orizzonte, gli avrei mostrato dove si trova il World Trade Center e avrei detto, sto per lasciarvi e quando lo faccio, avrete un minuto e 15 secondi per colpire il centro. E’ impossibile. Con tutta la mia carriera, con tutta l’efficienza che ho avuto in ogni tipo di aeroplano, non c’è modo in cui avrei potuto farlo, è troppo complesso.

J: E’ la stessa cosa col 2012. Sarà un anno come tutti gli altri. Continueremo ad avere queste guerre. Forse avremo una guerra nucleare, ma le cose stanno per mettersi al meglio.

Kerry: Ho come il sospetto che tu possa aver preso parte al MJ-12 …

J: Era il 6 Dicembre del 1988. Bob viene, si siede e (pausa) dice: “Ho visto un disco oggi”, io stavo scrivendo e non facevo attenzione e ho risposto “COSA?” Lui risponde “Ho visto un disco oggi” e io, “Un disco, loro o nostro?”. “Loro”, dice Bob. Ho detto, “Sei andato a Groom Lake?” Risposta, “Si”. Allora io di seguito, “Cosa facevi li?”. “Ovviamente ti stavano seguendo. Perchè non lavori la per un momento e quindi vieni a dirci cos’è accaduto?” Lui risponde, “Perchè ho visto i problemi che hai avuto nei passati 6 mesi per questo. Ti sto dicendo che è reale, l’ho visto, l’ho toccato.”

J: Lo osservavo, dicendo, “Cosa, cosa, cosa?” Lui ha detto, “John, non puoi sapere cosa sia vedere il tuo primo alieno.” Ho detto, “Ne hai visto uno, ne hai visto uno?” “Si”. Ho detto, “Non poteva essere una bambola? Poteva essere…” “No! Era uno di loro”.
Sai, oggi gli fai questa domanda e lui risponde, “Beh, non so, poteva essere una bambola. Stavano facendo tutte queste strane cose.” Però quella notte, questo fu esattamente ciò che disse.

J: Sai come funziona la sicurezza, quando ti danno un permesso e quando sei dentro a fondo in questo modo, allora ti dicono: “Guarda, John, ti diamo questo permesso e, chiaramente, ci aspettiamo che tu tenga il segreto. Sappiamo che in ogni momento in un attimo, puoi accidentalmente dire qualcosa in un party. Potresti aver bevuto troppo e potresti pensare che sia interessante parlarne, quindi vogliamo che tu sappia, sai, non ce ne preoccupiamo davvero. Non ti vogliamo fare del male. Però, uccideremo tua moglie, i tuoi figli, tua mamma, tuo padre, il tuo cane…”

Inizio dell’intervista

Kerry Cassidy: Ciao, sono Kerry Cassidy e questo è il Project Camelot e siamo contenti di tornare a vedere John Lear per una nuova intervista, per..sta per dire tutto, principalmente. Corretto, John?

John Lear: Si.

K: Stai per affascinarci e abbagliarci con nuove informazioni.

J: Sto per dirvi cosa so a questo punto.

K: Ok.

J: Non sto dicendo che sia scritto nella pietra, ciò che sta accadendo, ma è ciò che penso stia accadendo.

K: Grandioso.

J: Però vorrei dire prima…non posso credere che siano passati due anni da quanto lo abbiamo fatto, sembrano passati solo sei mesi. Prima di tutto, parliamo di cosa è accaduto alla ATS. Cosa ne sai?

K: Ok, so che sei stato cacciato. Però non sappiamo il perchè. Quello che sappiamo è che, quello che pensiamo di sapere è che sia una copertura della CIA e controllata dalla CIA, quindi sei stato cacciato, forse perchè eri diventato pericoloso.

J: Questo è ciò che penso, quando sono entrato all’inizio all’ATS, forse tre anni fa, ho pensato, questo è solo un punto di raccolta di quello che le persone pensano stia avvenendo. Quindi LORO SANNO cosa il pubblico pensa che stia avvenendo e hanno un pugno di debunkers che vengono pagati per agire e qualcuno parla di qualcosa e loro dicono “oh, no, no, ecco cosa sta davvero accadendo.” Sapete..

K: Giusto…

J: …quindi influenzano quello che pensa la gente. Però ho iniziato a lanciare un pò di materiale interessante e non hanno detto nulla allora ho pensato, può essere corretto.

K: (risatina)

J: Quindi partendo da circa quattro mesi fa, ho iniziato a inserire materiale davvero segreto e, cosa che vi dirò dopo, ha a che fare con i sottomarini della Marina. Ha a che fare con quello che fanno gli space shuttles e quindi, molto presto, sono andato. I meccanici per cui esattamente me ne sono andato, sono Jeff Ritsmann e David Biedne, due dei principali debunkers di Meier. Ora, la storia di Meier è vera. Non ci sono dubbi.

K: Oh si, assolutamente.

J: Ha fatto foto, è salito a bordo. Non mi preoccupo che diciate, “Erano foto di dinosauri” o “La ragazza è uscita dal Sears Magazine”. Questa è tutta contaminazione. Il fatto è, che era vero. Non ho davvero tempo per supportare il caso Meier, oltre che, nel thread, potevo saltare su e dire, “Hey guardate, sono occupato con altre cose. Se avessi tempo vi direi esattamente com’è accaduto il caso di Meier e perchè ci credo, ma tutto quello che voglio dirvi è: il caso Meier è vero e John Lear crede che sia vero, questo è il concetto di fondo.”

Vi sto dicendo, è stata dura su ATS…pagine e pagine di persone che mi colpivano, particolarmente Jeff Ritzmann e David Biedne. Un giorno, ho avuto una lista di tutto, tutti gli insulti che mi hanno fatto ed erano 16 pagine. Le ho messe, sapete alla fine; ho detto, “So che è divertente che in ogni altra discussione, delle persone vengano prese per insultare un’altra persona. Apparentemente, sulla discussione di Billy Meier è normale insultare John Lear”. Ho poi aggiunto queste sedici pagine.

Questo è stato fatto la sera della domenica. Lunedì mattina mi sono svegliato e ho fatto accesso ed ecco lo Scettico Overlord..come si chiama, Bill..

Bill Ryan: Bill Irvine?

J: Bill Irvine.

B: Mark Alien è l’altro.

J: Dice, ti abbiamo eliminato il post finchè non puoi provare che ciò che hai detto su quello che Ritzmann e Biedne avrebbero scritto, è vero. I nostri moderatori migliori non possono trovare una singola citazione vera. Quello di cui abbiamo bisogno è il tuo aiuto. Sto pensando, “Santi fumi, ho appena copiato tutto ieri”. Allora ho iniziato a preoccuparmi, perchè non mi è mai accaduto di dover tornare per vedere se fosse ancora tutto lì.

K: Wow.

J: Ho ipotizzato, se Bill Irvine ha detto che non era lì, così come i suoi moderatori, allora non era lì. Allora ho pensato che uno dei moderatori interessati abbia agito. L’unica speranza che avevo di recuperare tutto era negli archivi.

Quindi a circa le otte di mattina e per tutto il giorno, Bill Irvine tornava ogni due ore, “John, non possiamo trovare nulla. Abbiamo bisogno del tuo aiuto.”
Allora ho aspettato che Ron Schmidt uscisse dal lavoro alle sei, in modo che mi mostrasse come andare negli archivi. Infine, prima che andassi da Ron Schmidt quel lunedì verso le cinque dissi, “Darò un’occhiata per assicurarmi che non sia tutto lì” e trovai ancora ogni singola citazione. Allora ho preso copia di tutto e l’ho riportato in modo esatto e l’ho mandato a Bill Irvine e lui mi ha spedito una e-mail dicendo: “Jeff lo ha ammesso, questione risolta.”

K: In altre parole, i moderatori erano come in collusione con questa persona, Jeff..

J: No, no…nessuno di loro era in accordo.

K: Non lo sapevano?

J: Tutto era ancora lì. Irvine però diceva che nessuno riusciva a trovare le citazioni.

K: Io sto dicendo, se non potevano trovare le citazioni, ma d’improvviso le hanno trovate, in un certo senso sembra che stessero lavorando con Jeff.

J: Può essere. Comunque, Bill ha detto, “se tutti siamo d’accordo a tenere queste cose fra noi.” Ho risposto, “No, non sono d’accordo di tenerlo fra noi. Voglio che sappiano tutti ESATTAMENTE cosa è accaduto. Dite che questo è Above Top Secret. Perchè questa lotta, in cui mi avete fatto passare una triste giornata…”

Ho parlato con Bill, ho detto, “Ho scritto qua per due anni. Ho passato da 8 a 16 ore rispondendo a domande su ATS. Voi mi accusate di falsificare informazioni? Questo è PAZZESCO.” Non accetto il silenzio, non mi hanno…

K: Sembra che stessero facendo un giochetto.

J: Si. Molte persone chiedevano di John Lear e infine la domenica, la domenica seguente, mi hanno lasciato spingere quanto potessi e quindi sono stato cacciato per sempre.
E’ stato ovvio che su ATS volevano sapere quali informazioni aveva la gente, per vedere se potevano influenzarla. Non volevano che vi si trovasse buon materiale..

K: Giusto.

J:…che le persone potevano riportare. Stavo fornendo buone informazioni e sono stato cacciato! E’ stato, davvero…

K: Beh, parliamo di queste cose oggi.

J:..è stato davvero sorprendente.

K: Ci gireremo attorno.

J: Volevano che me ne andassi con queste informazioni. Perchè, sai, so cosa sta accadendo. Quindi mi hanno fermato. Ora abbiamo parlato con diverse persone su ATS e hanno detto “nessuno metterà altro materiale valido, il 100% di loro vengono cacciati e i loro post cancellati.”

Il massimo penso sia stato con Jim Oberg. Jimh Oberg è stato un uomo di punta della NASA, per 30 anni. Conosce tutto di tutto e siamo entrati in dibattito sul punto neutrale, di cui parlerò dopo, che prova assolutamente che esiste una gravità del 64% sulla luna. Ho parlato con Jim Oberg e vi leggerò esattamente le informazioni con cui è tornato. Sapete, è stato bloccato. Non c’era altro da dire per lui. Per questo le cose hanno cominciato ad andargli male e vi leggerò quello che ha detto esattamente Jim Oberg.

K: Quindi John, qual’è stato il tuo approccio al punto in cui ti hanno cacciato? Perchè, in quel luogo potevi collegarti con il pubblico. Stai per entrare in un altro…

J: Scrivo su quattro piccoli forum e a tutti quelli che chiedono, io li indirizzo su questi piccoli forum. Non è gran cosa, ce ne sono 300 su uno e 80 su un altro. Non sto raggiungendo molte persone; sto raggiungendo i pochi che sono interessati a quello che sta accadendo. Non è una minaccia al governo, davvero. Non credo.

K: (Ride) Ok, ci sono molte persone che visitano i forum e non fanno log-on. Quindi è una buona notizia che tu sia ancora la fuori a partecipare.

J: Si, ciò di cui parleremo oggi è quello che trovi su questi forum. Uno è Open Minds e l’altro è American Conspiracy, un altro è Fantastic Forum e penso ce ne sia un altro. Ho un sito con Ron Schmidt chiamato thelivingmoon.com e metto tutto ciò che troviamo nel sito.

K: Ok.

B: Thelivingmoon.com è un sito eccellente. Voglio precisarlo. Non ci sono molti siti che noi del Project Camelot raccomanderemmo, questo però è buono.

J: Ok, lasciatemi..

B: Molto, molto buono.

J:…raccontare qual’è stata l’origine di thelivingmoon.com. Quando ho caricato le foto a grande risoluzione della luna su ATS, in altre parole, le ho mandate per DVD a…qual’era il suo nome?

B: Bill? Mark?

J: No, l’altro, Mark, lui le ha caricate. Per la prima settimana le persone dicevano, “Non vedo nulla, John, non vedo quello che ci vedi tu ecc..” Allora questo ragazzo chiamato Zorgon iniziò a vedere. Volevo aiutarlo, ma non l’ho fatto. Non ho detto, “Ecco è qua”, perchè non puoi farlo. Devi lasciare fare a loro. Zorgon ha iniziato a vedere. Allora, iniziò a scoprire più di quello che sapevo io, ci dovevamo incontrare e quindi ho pensato, “Merda, questo ragazzo vive nel New Jersey, dovrò tornare la”. Alla fine è venuto fuori che, vive ad un paio di miglia sulla strada!

K: Oh mio Dio, fantastico….

J: (Ride) Quindi lui è venuto qua e abbiamo iniziato a lavorare. Lui ha un sito già, riguarda materiale medievale e quindi abbiamo creato Le informazioni iniziarono ad arrivare da tutti i tipi di fonti.

K: Certo, si.

J: Fonti, non avevo idea di come potessero avere il materiale.

B: Si, si.

J: Molto materiale sulle navi Russe e iniziò tutto a riversarsi…

B: E’ un buon sito. E’ un buon sito.

J: Il 10% del materiale è stato caricato perchè non abbiamo avuto tempo, avremmo dovuto avere una segretaria, ma siamo entrambi senza soldi, sapete, quindi non abbiamo potuto mettere tutto. Quindi abbiamo messo il materiale più interessante e Ron lavora al centro per le conferenze. Lui è quello che prepara tutto e smonta tutto. Però…

K: Favoloso!

J:…viene a casa e ci incontriamo, una volta a settimana e parliamo su cosa ci concentreremo, tutto qua.

B:…Lasciamo condividere questa e-mail con te, John. Questa viene da un certo Gary Dix che ha lavorato a stretto contatto con Simon, Mark e Bill. Nei primi giorni di ATS e, dopo un litigio, ha lasciato. Si trova in Nuova Zelanda. Mi ha mandato una lunga e-mail.

J: La data?

B: Un paio di anni fa.

J: Si.

B: Leggerò uno dei paragrafi pertinenti: “Mentre diventavano più negativi su un topic, iniziavano a guidare le discussioni usando dei pupazzi, dei finti utenti, non volevano essere scoperti nel guidare la direzione delle discussioni come moderatori o amministratori. Questo è lo STILE di moderatori e amministratori nel futuro, usano falsi accounts per permettere loro di caricare liberamente le loro idee.”

Questo lo abbiamo avuto da un ragazzo che ha lavorato all’interno, ok? Ora, chiaramente, loro negano tutto. Con qualcuno che ha il nome utente “Skeptic Overlord”, cosa ti fa pensare?

J: Si.

B: Sai, la verità è visibile. ATS è un sito scettico. ATS è un sito di debunking e quindi cosa fanno i debunkers? Ecco la frase: tieni i tuoi amici vicini e i tuoi nemici più vicini.

J: Si.

B: Quindi tu sei nemico di chiunque non voglia che esca davvero la verità. Quindi ti tengono vicino con l’intenzione di controllare l’opinione pubblica su di te.

J: Giusto.

B: Ha quasi funzionato, ma non del tutto.

J: (Ride)

B: Perchè hanno fatto l’errore di definire John Lear un bugiardo. John Lear può essere tutto ma John Lear non è un bugiardo e tutti lo sanno, chiunque sappia qualcosa di John Lear.

J: Quante erano le possibilità che io caricassi quelle immagini su ATS e che poi UN RAGAZZO che ha iniziato a vedere i punti giusti, vivesse proprio a 3-4 miglia giù dalla strada. Questo è fantastico veramente.

K: E’ pazzesco.

J: Così funziona la sincronicità.

K: Assolutamente.

J: Ogni GIORNO, vedo un esempio di sincronicità.

K: Questo significa che sei davvero collegato in quello che sta accadendo e che stai ottenendo qualche aiuto invisibile, concettualmente. Voglio dire che sincronicità significa essere in sincronia con l’universo in modo più ampio..

J: Corretto.

K:…e tutto va in quella direzione, la direzione della rivelazione e della verità. Su questa nota, è come un tuffo in questo. Sappiamo che devi parlare di molte cose oggi, con cosa ti piacerebbe iniziare?

J: Prima di tutto parleremo della balla su Nibiru, Pianeta X.

K: Ok.

J: Non è lì. Non causerà problemi nel 2012. E’ una balla. Vedo che funziona in ogni direzione. E’ solo un modo per tenerci in stato di ansietà. Tutto andrà avanti in modo normale. Il mondo non si disintegrerà. Non ci saranno pianeti che verranno a scuotere tutto. Tutto andrà bene.

K: Ok, stai dicendo questo in generale sul 2012?

J: Si.

K: O lo stai dicendo…

J: Specificamente sul Pianeta X…

K: Pianeta X…

J:…o Nibiru o come volete chiamarlo, nel 2012. Il 2012 è come…

K: E’ solo un anno.

J: Cosa?

K: Solo un anno, in tua opinione?

J: Si, solo come, come lo chiamavamo…Y2K? Sapete, dovevamo avere tutti quei problemi e un collasso totale. Stessa cosa col 2012. Sarà un anno come gli altri. Avremo ancora queste guerre. Forse avremo una guerra nucleare, ma le cose andranno bene. Non ci sarà assolutamente..

K: Dove prendi le informazioni? Sei arrivato a questa conclusione di testa tua unendo i punti o hai una fonte?

J: Nessuno scoop dall’interno. Non ne ho mai avuti. La maggior parte delle mie informazioni vengono di testa mia e così è più divertente. Perchè le persone dicono “Dove…chi ti ha detto che la gravità sulla luna era del 64% e che c’è un’atmosfera?” Ci sono molti libri e io sono quello che esce dicendo, “Si, c’è gravità sulla luna e anche un’atmosfera”.

K: Perchè dovremmo credere che tu sai queste cose? Perchè eri un pilota, perchè sei stato addestrato in un certo modo? Da dove viene il tuo percorso?

J: Per quello che riguarda la gravità sulla luna, parleremo della legge di Bullialdus-Newton dell’inverso del quadrato. Parleremo di come la NASA vi convince, usando le leggi gravitazionali di Newton, che assume la massa della Terra e della luna, che non è ciò che dovete usare.
Dovete usare la legge di Newton-Bullialdus o di Bullialdus-Newton del quadrato-inverso, perchè non dovete preoccuparvi di cosa sia la massa. Dovete solo sapere la distanza e dove si trova il punto neutrale. Se sappiamo dove si trova il punto neutrale e la dimensione dei pianeti, possiamo immaginarne la gravità.

Ora, conosciamo il punto neutrale: 1) Werner von Braun ce lo ha detto; 2) l’equipaggio dell’Apollo 17 ce lo ha detto; 3) un altro membro delle missioni Apollo ce lo ha detto. Questo si trova a circa 38-39000 miglia e, se lavorate sulla legge del quadrato-inverso, risulta che la luna ha il 64% della gravità della Terra. Ecco tutto. Non dovete usare la massa.

Per quanto riguarda il Pianeta X e Nibiru, questo è basato su 65 anni di balle, su quello che sta per accadere e sul disastro seguente. Come sapete e come so, non accadrà nulla.

K: Ok, lasciaci fare domande perchè abbiamo diversi testimoni che ci hanno dato evidenza..

J: Lo so, ed ecco perchè….

K:…anche evidenze segrete su questo. Non abbiamo raggiunto una conclusione da noi. Comunque, prima di tutto, abbiamo il Telescopio del Polo Sud. Esiste anche il video del Vaticano e del Gesuita, con (Cristoforo) Barbato. Potresti averlo visto, forse no. Potresti spiegarci il perchè non credi che il video sia accurato o non reale. Poi c’è il riscaldamento dei pianeti. Cosa pensi del riscaldamento dei pianeti e dell’attività del sole, che raggiungerà un picco nel 2012?

J: Stai parlando del riscaldamento globale?

K: Non globale, David Wilcock e Richard Hoagland hanno preso dati di tutti i pianeti e hanno mostrato che l’attività crescente riguarda tutto il sistema solare, si sta riscaldando.

B: Ci sono informazioni di pubblico dominio per cui tutti i pianeti nel sistema solare si stanno scaldando. Sembra essere connesso col ciclo solare 24. Alcune persone dicono che qualcos’altro sta guidando tutto questo.

B: Non vi ho dato attenzione.

K: (ride)

J: Tutti credono quello che vogliono. Nel 2012 potrete guardare indietro e dire John Lear, il 2 Aprile 2008 disse che era una balla e se non sarà così, mi sono sbagliato, ma penso che sia una totale balla.

K: So che hai avuto a che fare con la comunità d’Intelligence. Sai che il tuo ufficio è stato controllato, ce lo hai dimostrato. Per questo c’è una ragione. Prima di tutto, sei un pilota incredibilmente rispettato e hai un passato nell’esercito. Ho anche avuto il dubbio che tu abbia fatto parte del MJ-12 ad un certo punto.

J: (ride)

K: (ride) Ok, quindi hai conosciuto gli insiders. Sai….dimmi perchè stai dicendo di non avere fonti dall’interno. Sai, Bob Lazar..

J: Fammi correggere. Fammi correggere. Ho avuto tre fonti interne. Una è stata Jimmy Dolittle, che ha detto a mia madre che il Mj-12 è esistito. Questa storia è importante perchè, quando sono entrato in tutto questo nel 1987 e Shandera e Moore sono usciti con la supposta riunione di Eisenhower in cui lui avrebbe parlato del Majestic 12. Dovevo sapere, è vero? L’unica persona che conoscevo senza ogni dubbio era Jimmy Doolittle.

K: Ok, chi è Jimmy Doolittle?

J: Il Generale Jimmy Doolittle, è stato dietro al bombardamento di Tokyo. Usando l’Hornet, incidentalmente, lo stesso aereo che ha preso l’Apollo. Più tardi lo vedete quando ho avuto il mio incidente aereo a Ginevra, in Svizzera, nel 1961 e sono rimasto quasi ucciso. Lui è stato l’unico a prendere tempo per scrivermi una lettera e a dire, “John, abbiamo fatto tutti degli errori, io ne ho fatti molti, ma è importante che noi approfittiamo, approfittiamo dai nostri errori”. Prese tempo per scrivere tutta la lettera, la tengo con la sua foto mentre parte con l’Hornet per bombardare Tokyo.

Il Generale Jimmy Doolittle è stato un incredibile Generale, molto rispettato ed è stato coinvolto nel MJ-12 fino alle orecchie. Non era parte del MJ-12, ma stava attorno alla nostra casa di Santa Monica, 222 14ma Strada. Ha vissuto sulla Terza Strada con sua moglie, Josephine ed erano a casa nostra come a Vandenberg, tutti questi membri del MJ-12 erano attorno alla nostra casa. Io non lo sapevo al tempo e nemmeno mio padre parlava degli UFO, a parte dire che credeva in questo.

Non ho trovato altro finchè non ci sono finito dentro nel 1985, ’86 e ho sentito il nome di Doolittle. Ora, lo conosco e ho avuto…ci sono foto autografate qua attorno, di Jimmy. L’ho visto in vari…tipo SETP, la Società dei Piloti per Test Sperimentali, ma non lo conoscevo davvro così bene.
Sapevo che lo conosceva mia madre e gli è stato vicino come nessun altro nella sua vita, Jimmy e Jo. Ora, sua moglie è deceduta negli anni ’80 e lui era in pensione, viveva a Carmel, California, io lo sapevo. Sapevo anche che mia madre gli parlava ogni tanto.

Quindi sapevo che l’unico modo che avevo per sapere se la storia del MJ-12 era vera, era di farlo chiedere a lui, da lei. Ci ho messo 6 mesi per farli incontrare, perchè lei era esitante, a fare cose del genere. Alla fine però l’ho spinta a farlo.
Lei chiamò e disse, “Jimmy, cosa stai facendo ecc.., sai John è interessato e vorrei sapere se il MJ-12 è stato reale.” Lui disse, “Si, Moya, ma non posso parlarne.” Questo per me fu, l’inizio di tutto, perchè seil MJ-12 è reale, è possibile che i documenti sul briefing di Eisenhower siano reali e se sono reali, allora tutto il resto è reale.

K: Corretto, perchè altrimenti metteresti assieme il MJ-12 sotto Truman, per investigare o gestire la storia sugli UFO, se questa non esistesse per nulla, giusto? Deve esserci un UFO se metti assieme un gruppo.

J: Corretto. Devo dire che questa fu la mia prima impressione.

K: Allora dimmi qualcosa. Devi conoscere la storia ad un certo livello. Sei stato dentro la questione per diverso tempo, devi averli visti in operazione. Devi aver conosciuto alcuni insiders e dovrei dire che penso che debbano averti reclutato. Sbaglio?

J: No, io….

K: Non hai ricevuto un’offerta?

J: No. Ero un pilota. Non sapevo NULLA, fino al 1984 quando io, qualcuno….

K: Però sai molto.

J: Si.

K: Guarda questo ufficio, è incredibile.

J: Si. Fino al 1984, il mio unico interesse era l’SR-71, l’F-19, lo Stealth Fighter….

K: Ok.

J:…roba del genere. Come dato di fatto, puoi andare su internet: John Andrews, che è stato Vice President of Testors e che ha fatto lo “Sport Model”.

K: Giusto.

J: Lo conosci e ho ho avuto lettere che andavano avanti e indietro. Direbbe, “Hey, vorresti vedere in questo argomento dei dischi volanti”. Io direi, “No, scemenze, non hai bisogno di sprecare il mio tempo”. Queste lettere sono su internet. Sapete che il mio interesse non è iniziato prima del 1985, penso. Io usavo andare in riunione con tutti i piloti del Sudest dell’Asia, che hanno lavorato per la CIA e sono andato alla riunione di Las Vegas, chiamata “China Post 1”.

Le abbiamo fatte ogni due anni e in UNO di questi anni, penso fosse il 1985, un mio amico che si chiamava Greg Wilson, è stato un Raven. I Raven erano ragazzi dell’Air Force, che loro hanno tolto dall’Air Force, per dare loro un ID civile. Arrivarono a Laos e facevano volare gli 01 ed erano i Ravens e andavano fuori sul PDJ e facevano tutte queste cose favolose. Comunque, lui si trovava alla riunione. Il suo nome è Greg Wilson e parlò con lui, “Hey, dove sono andati tutti?” Lui rispose, “Sai, qua e qua, fanno volare gli A-10. Ho fatto un giro a Bentwaters.” Ho detto, “Bentwaters?”

K: (risatina)

J: “Questo era il posto, si suppone, nel 1980, in cui è atterrato il disco volante.” Disse, “No John, non si suppone, è successo”. Ha detto, “non sono potuto andare a vederlo perchè ero bloccato alla base, ma conosco i ragazzi che lo hanno visto”. Ho detto, “Cosa”? “Mi stai dicendo che sta roba è reale?” Lui disse, “Oh, si.”

Questo è un ragazzo con cui ho volato nel Sudest dell’Asia, che non ho visto per anni, gli ho fatto questa domanda oltraggiosa su Bentwaters. Lui ha detto, “Si, si, ero confinato. Non l’ho visto, ma conosco chi lo ha visto.” Questo ha catturato il mio interesse ed era il 1985, lo sapevate? Ora, lo sapete…

K: Quindi hai saputo altro. Delle fonti interne ti hanno parlato, degli amici.

J: Non voglio dire che era un insider, come Bob Lazar

K: Corretto.

J:….l’altro insider, il vero insider, voglio dire la persona, è stato come, sapete, come se voi ragazzi foste stati qua due anni fa, questo è stato probabilmente circa 5 o 6 anni fa. Non ricordo quando l’ho incontrato. Oh, so quando è stato, molto tempo fa. Circa 20 anni. Viveva su nell’Idaho. Era in pensione. Ha detto a miei amici molto più di quanto abbia detto a me, ma, prima di morire, scese a Vegas e più o meno disse, cosa vuoi sapere? Io non sapevo cosa chiedere!

K: Il suo nome?

J: Ah…

K: Puoi dircelo?

J: No. Perchè, sapete com’è. Quando ti danno un permesso e quando sei dentro a fondo in questo modo, allora ti dicono: “Guarda, John, ti diamo questo permesso e, chiaramente, ci aspettiamo che tu tenga il segreto. Sappiamo che in ogni momento in un attimo, puoi accidentalmente dire qualcosa in un party. Potresti aver bevuto troppo e potresti pensare che sia interessante parlarne, quindi vogliamo che tu sappia, sai, non ce ne preoccupiamo davvero. Non ti vogliamo fare del male. Però, uccideremo tua moglie, i tuoi figli, tua mamma, tuo padre, il tuo cane…”

Ecco perchè le persone non parlano. Le persone dicono, “E’ sul letto di morte, perchè non parla?” Ecco perchè. Perchè loro lo mettono in chiaro, lui non viene colpito, ma ogni persona nella sua famiglia e partono dai migliori amici.

Verso la fine della sua vita, l’ho visto tre volte. Ho guidato verso l’Idaho per vederlo 2 volte e 1 volta l’ho visto qua, non mi disse molto, ma mi disse una cosa interessante che non ha avuto mai senso, fino a quest’anno quando l’ho scoperto. Le informazioni che comprendo stanno aumentando esponenzialmente. Ogni volta che vado in un posto e quindi mi sposto, ottengo altre informazioni.

Comunque, quello che mi disse fu che lavorò ad un progetto, una macchina per la luna e questa cosa era in costruzione nel Sud da qualche parte. Non mi disse dove, ma immaginavo l’Arkansas o l’Alabama, un posto del genere.
Disse, “John, questa cosa è così grande”, disse, “che una volta finita”, “Ho una licenza privata. Ho affittato un aeroplano per volare e vedere quanto fosse enorme questa cosa”. Ho detto, “Puoi darmene una idea?” Disse, “Acri”. Risposi “Wow!” “Come la porteranno sulla luna?” Rispose, “Non so”. (ride)

Ecco come funzionano i progetti. Non aveva il need to know su come l’avrebbero portata sulla luna, il suo lavoro era costruire, loro non gli avrebbero detto nulla in merito. Ecco come funziona la compartimentalizzazione.

B: Ci è stato detto da qualcuno, ci ha detto che il Progetto Lunex e Horizon non sono stati cancellati e sono entrati nei black.

J: Assolutamente, il Project Horizon è nel nostro sito web, giusto?

B: Si.

J: Si. L’unica cosa che abbiamo. Abbiamo quattro fasi del Project Horizon, a parte una. Penso sia la numero due che ci serve. Ve lo mostrerò e vi mostrerò cosa stiamo ancora cercando.

K: Puoi dirmi una cosa? Sei stato minacciato?

J: Mai, nemmeno un pochino.

K: Ok, bene. Non avete superato la linea, non avete rivelato nulla e non volete farlo o non sapete abbastanza? Corretto?

B: Oppure stai facendo un favore a qualcuno.

J: Oppure, qualcuno mi protegge.

K: Ok, quindi….

J: Hai perfettamente ragione, non ho la VERA informazione…

K: Oppure…

J: …oppure qualcuno mi protegge.

K: Sai chi?

J: Oh, non dico quale sia vera.

K: Capisco.

J: Voglio dire, penso che molto di questo sia vero, ma come posso saperlo? Non sono stato sulla luna. Vorrei andarci.

K: Uh huh.

J: Se potessi e qualcuno preparasse una corsa…come Bob Lazar, ha detto che sta per avere la sua tuta spaziale mentre noi siamo femi nell’air lock. Quando ha parlato così, ha detto, “almeno io avrò un pò d’aria e vi guarderò soffocare”. Ho risposto no, no, sarò in grado di respirare normalmente. Ora, quando le persone vanno sulla luna, servono due settimane di decompressione prima che possano uscire.

Il fatto è che puoi andare la e respirare, ma avrai problemi di altitudine. Come se salissi sull’Everest, puoi andarci, forse vivresti, ma ti faresti molto male. Ecco perchè vanno in zone alte, per adattarsi e la stessa cosa è per la luna. Servono due settimane.

K: Ok. Quindi parlaci di come la luna si trovi dove si trova, perchè sai che è un satellite, che sia falso…

J: Corretto. Lo è. E’ un’astronave messa in orbita. Direi da 3 a 4000 anni fa. Ora la ragione per cui dico 3 o 4 mila anni fa, è perchè si trova nella storia dell’uomo.

(Immanuel) Velikovsky ha parlato delle diverse linee e civilizzazioni, che parlavano del tempo in cui non c’era la luna, poi ne sono apparse due e infine una. Questa persona, Norm Bergrun ha scritto The Ringmakers of Saturn. E’ un libro ECCELLENTE. Norm Bergrun è MOLTO qualificato, è stato 40 anni in ambito scientifico sia nel NACA che alla Lockheed, si è ritirato dalla Lockheed, circa 15 anni fa. Non più di questo..

K: Cos’è il NACA?

J: Ah, National Aeronautics, predecessore della NASA.

K: Oh, davvero.

J: National Advisory Commission for Aeronautics.

K: Capisco, ok.

J: Erano i predecessori della NASA.

K: Ok.

J: Quando si è ritirato, ha ottenuto delle foto in qualche modo, alcuni negativi molto buoni della Voyager, che è stata su Saturno. Lui creò un piccolo laboratorio a casa sua e iniziò a osservarle e finì per scrivere Ringmakers of Saturn. Quello che mostra è ciò che ha trovato negli anelli di Saturno: tre veicoli, astronavi, la più grande è lunga 31.196 miglia e larga 2,422 miglia di diametro.

Stiamo parlando di enormi astronavi. Ora Norm Bergrun, quando scrisse questo libro all’inizio, è molto bello, disse “Ora guardate, sto per parlare di alcune cose molto interessanti, ma non potete saltare una pagina, non potete saltare una parola che non conoscete, dovete leggere dall’inizio alla fine o non capirete ciò che sto dicendo.” Quindi ho letto dall’inizio alla fine. Ora…

K: Ok, quando è stato scritto?

J: Ah, doveva essere il 1986.

K: Ok, non è così vecchio.

J: No e …

K: Quindi parla di enormi astronavi. Chi le ha costruite?

J: Chi le ha costruite?

K: Si.

J: Non lo sappiamo. Comunque….

K: Noi?

J: No, no. Non possiamo costruire nulla del genere. Abbiamo cose fantastiche, ma, non possiamo farlo.

K: Ok.

J: No, sono stati altri. La parte interessante nel libro e la ragione per cui ne parliamo, è perchè, alla fine del libro, inizia a parlare sulla luna e su come la luna sia stata messa in orbita. Perchè le persone che usavano questi mezzi e Saturno e anche Iapetus, hanno messo la luna in orbita, parla di questo, spiega esattamente perchè lui crede che la luna sia stata messa in orbita o come è successo e come abbiano afferrato il Mare Orienel.

K: Chi avrebbe trascinato la luna in….

J: Non lo sappiamo. Qualcuno.

K:..posizione. Quindi non ha fatto supposizioni..

J: No.

K:…sai, quale razza aliena, per esempio.

J: No.

K: Ovviamente, è una razza aliena. Henry Deacon, la nostra fonte segreta, ne ha parlato. La luna è stata messa in orbita…ma hai una idea su quale razza aliena abbia operato?

J: No, assolutamente.

K: Nessuna?

J: Quello che è interessante, altra cosa interessante, ho visto Norm ogni anno perchè quando vado all’UFO Expo West, l’unico a cui partecipo. Lui vive a Los Altos Hills. Sta scrivendo i Iapetus e Iapetus è probabilmente un’altra astronave.

K: Ok.

K: Dobbiamo contattare questa persona.

J: Sicuro, l’ho visto lo scorso settembre, stava finendo il libro su Iapetus. Non ci stava lavorando tutti i giorni….

K: Ok, era uno scienziato?

J: Si.

K: Ok, per chi ha lavorato? In altre parole, il suo governo…

J: Dammi un secondo.

K: Lui è nel NACA, l’ho capito, ma a un certo livello, sta rivelando informazioni segrete.

J: No. Perchè?

K: Sto chiedendo a te. Non dovrebbe essere segreto?

J: No, no.

Thermodynamicist, Douglas Aircraft 1934-44
Aero Research Scientist, NACA/Ames Laboratory 1944-1956
Lockheed Missile and Space Company, Van Uys, Supervisor Flight Test 1956-68
Manager, Flight Test Analysis, 1958-1962
Manager Test Plans and Direction 1962-63
Manager Re-entry Test Operations, 1966…
K: Ok, ma…

J: Questo è tutto, quanto sia qualificato….

K: Ok.

J: Questo è…

K: Perchè lo lasciano parlare?

J: Perchè?

K: Perchè gli lasciano fare questo? In altre parole.

J: Cosa sta dicendo? Che c’è un’astronave lunga 31 miglia negli anelli di Saturno?

K: Quindi si può negare…

J: Certo, chi ci crederà?

K: Ok, ok, bene. Quindi…

J: Quindi comunque, due anni fa, all’UFO Expo West, era interessante, perchè numero uno, una delle mie letture sull’Apollo 1 e delle quattro persone all’interno, c’era Grissom, White e Chaffey e un quarto ragazzo, parte del corpo di astronauti segreti.

La RAGIONE per questa segretezza è dovuta al fatto che le persone avrebbero voluto sapere chi era il quarto astronauta. Non c’era modo per cui la NASA potesse rivelarlo, “perchè avrebbero dovuto rivelare il programma spaziale segreto”. Il programma spaziale segreto era iniziato nel 1959 e questi andarono sulla luna nel 1962. Andarono su Marte nel 1966. Tutto quello che sappiamo è una copertura del programma spaziale segreto.

K: Oh, si.

J: Comunque, quando ho fatto la conferenza, se avevo due ore, avevo sempre un’ora, poi le persone parlavano con me per un’ora, perchè io apprendevo più cose di quante ne apprendessero loro da me. Uno dei compagni di Chaffey disse, “John, hai ragione, lo abbiamo sempre saputo, c’era un quarto uomo, ma non sapevamo chi fosse.” Ora, so il nome, ma lo tengo perchè…

K: Oh, si.

J:…se qualcuno viene da me e dice, “So chi è”. Io so chi è. Questo è interessante perchè suo figlio è un astronauta dello shuttle ora.

K: Oh, davvero.

J: Si. Comunque, sono andato a vedere Norm due anni fa e parlando con lui ho detto: “Il veicolo elettromagnetico che ha trainato la luna in orbita, dove si trova?”, lui ha risposto, “Penso sia nel lato posteriore della luna”.

Quando mi sono unito a Ron Schmidt, abbiamo iniziato ad accumulare foto della parte posteriore della luna e lo abbiamo trovato. Si trova nel cratere Tsiolkovsky. La storia su come ci siamo riusciti è interessante e su come la NASA lo abbia nascosto. Ci sono come sei foto diverse di Tsiolkovsky, hanno cercato di cancellare questo veicolo elettromagnetico, facendolo sembrare un’isola.

Abbiamo ottenuto due foto molto buone. Una è stata scoperta da una donna che la vora per noi in Florida e l’ha scoperta in una piccola immagine del Tsiolkovsky. Accadde che quando la NASA pubblicizzava questa foto, avevano censurato quella grande, qualcuno guardò quella piccola e disse, “Hey, non la ingrandiremo, eliminate il veicolo da quella grande, nessuno la noterà comunque.”

Noi l’abbiamo notata ed è grandiosa ed ecco come abbiamo avuto la foto del EMV nel lato lontano. Allora, l’Apollo 15 ci ha volato sopra e ne hanno fatti dei filmati, rapidi scatti ma è interessante.

K: L’astronauta segreto che è stato ucciso, suo figlio è un astronauta dello shuttle.

J: Corretto.

K: Ok, questo è interessante perchè mostra come abbiano portato qualcuno dentro, che potrebbe avere qualcosa da dire più tardi.

J: Corretto.

K: Se è un astronauta dello shuttle, non parlerà.

J: Corretto.

K: Corretto, è dentro.

J: Giusto. Stessa cosa col figlio di Grissom.

K: Oh, davvero.

J: Lui è nel programma.

K: Questo sarebbe un angolo di investigazione interessante, su tutti i figli e le figlie degli astronauti? Come lavorino tutti per la compagnia?

J: Si, lo sarebbe. Ora Gus Grissom, quando iniziò l’incendio, ogni storia che leggerete dirà che vennero spese tre parole. Chaffey disse, “Fuoco!” Qualcuno disse, “Sta diventando caldo”, ma in ogni singola storia, Grissom non dice nulla.

Ora, come sapete, Grissom era l’astronauta più critico del programma. Parlò prima che salissero e disse, “Ci sono 60 punti principali che non tornano, come possiamo farlo volare?” Lui fu quello che appese il limone sopra l’Apollo.

La NASA lo odiava. Mi è stato detto da ragazzi che considero insiders, anche un altro, lo chiamo Numero Quattro, che la NASA non ha specificamente ucciso quei ragazzi, ma lo ha lasciato accadere. Sapevano che sarebbe accaduto e lo hanno lasciato accadere.

K: Perchè?

J: Diverse ragioni: 1) Serviva più tempo. Dovevano preparare il programma segreto e l’unico modo per farlo è lasciare che accadesse un orrendo incidente. Si volevano sbarazzare di Grissom. Allora il New York Times, ho dimenticato la persona, scrisse che aveva parlato con la NASA e loro avevano risposto che il nastro si era rovinato negli ultimi pochi minuti. Chiaramente abbiamo sentito che Grissom non ha detto nulla. Sappiamo tutti cos’ha detto. Stava dicendo, sapete, “Bastardi, avete…”

K: Oh mio Dio.

J:….ci avete ucciso tutti. Sapevo che sarebbe finita così. Spero ci vediate tutti morire.” Davvero brutto. Sono sicuro che questo sia ciò che accadde e ho visto un’altra citazione ieri e non ricordo, parlava di quanto si fosse rovinato il filmato.

K: Wow.

B: Vorremmo chiederti se Clark McClelland ha qualcosa da dire su questo.

J: Si.

B: Siamo in contatto con Clark, ma non lo abbiamo incontrato.

J: Clark è un grande ragazzo. L’ho conosciuto dal 1990. Non ci siamo mai incontrati, ma abbiamo sempre parlato al telefono. Ho sempre cercato di avere sue note. Il suo libro è pronto. Ha tre libri. Non ne vuole pubblicare uno, ma tutti e tre. Non lo incolpo. Conosce molte cose. Conosce molto più di quanto sappia io.

K: Pensi che riuscità a pubblicarli, lasceranno che vengano pubblicati?

J: No! Nessuna possibilità.

K: (Ride) Ok.

J: L’unica cosa…vorrei averli, ma Clark è sconvolto, non so cosa sia accaduto, ma so che lui è L’INSIDER, l’insider della NASA. Nessuno può dire più di Clark. Lui è stato lì dall’inizio.

K: Ok.

B: Hanno fatto tutto a parte ucciderlo, non è vero? Non ha avuto un penny.

J: Giusto. Non so perchè non lo abbiano ucciso.

K: Oh si. Si, assolutamente.

J: Comunque, vi dirò un’altra cosa su Norm, perchè ne parleremo dopo. Ho detto a Norm l’ultima volta, l’ultimo anno in cui ho partecipato all’UFO Expo, ho buone informazioni. Comunque, ho voluto vedere Norm e non stava bene, ha avuto diversi interventi e mi aspetto di sentire il suo decesso da un momento all’altro. Ha 87 anni, ho detto, “Norm, sto pensando che gli aeroplani che hanno colpito il World Trade Center fossero ologrammi”. Lui disse, “John, forse hai ragione, ecco perchè”.

Lui rispose, “Prima di ritirarmi stavo guidando sull’Autostrada Bay Shore verso Sunnyvale”. Disse, “avevo un amico sul sedile a destra”. “Erano circa le 8 di mattina, forse 8:15”. Disse, “stavamo guidando a sud e abbiamo visto questa ombra e abbiamo guardato su e ..” disse, “non era un 747, ma un enorme aereo a 4 motori, non era a 200 piedi sopra di noi”. “Abbiamo guardato su a questa cosa”, “chiaramente ci troviamo a 20 miglia da San Jose, 30 miglia da San Francisco. Non c’è modo in cui un aeroplano possa volare legittimamente qua”.

K: (ride)

J: Disse, “Lo abbiamo osservato per 10 secondi e saprì (schiocca le dita) come se avessi spento una lampadina”. Disse, “Così come se fosse un ologramma contemporaneo” disse, “allora avresti ragione”. E…

K: Oh, molto interessante.

J:…ologramma, la tecnologia olografica è cos’ avanzata che le persone non ci crederebbero. L’altro giorno, una ragazza stava aiutando Marilee in un programma. Viene da New York. Ha preso due lauree ad Harvard. Era così meravigliosa, recettiva e parlavamo dell’olografia, lei disse, “Lasciami dire”, “Circa cinque anni fa, venni invitata con 15 altri operatori televisivi in uno show privato a Hollywood.

C’era un piccolo auditorium, non era molto grande. Potevano esserci circa 30 persone e la presentazione era chiamata, “Il Futuro della Televisione”. Disse, “non ricordo se c’era Steven Spielberg, ma c’erano gli altri”. Disse, “C’era lo stage con sopra un podio e noi eravamo seduti e questo ragazzo esce da dietro, con una specie di accento Tedesco, un accento dell’Europa dell’Est, capelli bianchi, occhiali, viene fuori e inizia a raccontarci la storia della televisione e del primo tubo catodico ecc..cammina davanti allo stage, pulisce i suoi occhiali, cammina difronte a loro, torna indietro”. Cos’ dice, “E’ stato davvero noioso.” Lei continua, “Dopo circa 20 minuti, finisce dicendo “e questa è la storia della televisione”. Si rimette gli occhiali e, (schiocca le dita) va via insieme alle luci”.

K: E’ sparito? (ride) Era un ologramma?

J: Si, quindi….

K: Oh wow.

J: Sai, questo sette anni fa. La televisione sta arrivando a questo, non avrete uno schermo…

K: Giusto.

J: Accenderete e accadrà la.

K: Si trova lì. Fantastico, questo ha senso perchè il Libro Giallo….

J: Così, la ragione per cui vi dico questa storia…

K: Voglio dire che avevano il libro giallo, giusto? Dal crash del 1947? Questo è stato spiegato da Dan Burisch di continuo. Quini è un ologramma. Sai, una tecnologia, giusto?

J: La ragione per cui ve lo racconto…

K: L’hanno retroingegnerizzata.

J:….in ATS, quando ci sono andata, una delle cose di cui ho parlato è che non ci fossero aeroplani l’undici di settembre. Non c’erano aeroplani a Shanksville..

K: Questa è davvero dinamite.

J: Non c’erano aeroplani al Pentagono, nessun aeroplano al World Trade Center e quando ho iniziato a parlare di ologrammi, i negazionisti….

K: (ride)

J:…i ragazzi pronti a uccidermi…è stato incredibile, tipo venti ragazzi, “sei matto”, “questo è assolutamente….stai compomettendo il movimento del 911”, “per trovare la verità”. Parli di questo e nessuno ci crederà, ma il fatto è che è stato fatto con ologrammi e CGI..

K: Giusto, ci puoi portare in questo? Spiegaci perchè pensi sia vero. Sei un pilota, hai la possibilità di capire le capacità di questi aeroplani, per colpire quelle costruzioni, perchè Henry Deacon ci ha detto alcune cose interessanti su questi aeroplani. Lui pensa che fossero controllati in remoto. Non so se questo sia vero, ma praticamente quegli aeroplani non avevano la possibilità di colpire a quel livello le torri, non sono un pilota e non conosco la logistica. Come sei arrivato a concludere questo?

J: Ok, prima di tutto dobbiamo parlare del …Volo 11 e 77 che non esistevano all’inizio. Il Bureau of Transportation Statistics non ne ha registrazione della partenza, quindi dimenticateli perchè non esistono.

Quindi stiamo parlando del (Volo) 175 e Volo 93. Il Volo 93 sarebbe caduto a Shanksville. Chiunque abbia una preparazione nell’investigazione sugli incidenti, non può credere che quell’aereo sia caduto Non c’erano resti. Non è semplicemente accaduto.

K: Ok.

J: Per quanto ne sappiamo il 175 ha colpito la Torre Sud, recentemente ho chiamato il Pan American Flight Simulator di Miami, per vedere se potevo affittare un 767-200 che loro possiedono. Volevo prendere sei candidati, sei piloti candidati. Uno qualificato correntemente per i 767-200, uno qualificato ma non correntemente, uno qualificato correntemente sui jet ad alta velocità, ma non i 767 e gli ultimi tre, dello stesso livello dei supposti dirottatori, tipo un paio di ore su un Apache, licenza privata, tipo commerciale, roba del genere.

Quello che volevo fare nel simulatore, li puoi portare a New York. Voglio dire che le torri sono ancora lì. Li avrei portati e bloccati in posizione a 20 miglia fuori e a 7000 piedi, a 560mph, li avrei messi seduti e avrei dato loro due minuti per guardare l’orizzonte, gli avrei mostrato dove si trova il World Trade Center e avrei detto, sto per lasciarvi e quando lo faccio, avrete un minuto e 15 secondi per colpire il centro.

K: Ok.

J: Allora avrei detto (schiocca le dita) “VIA”. “Ok ora, mostratemi quanto è facile”. Sai, dato che tutti i ragazzi su ATS, “Oh, l’ho fatto nel simulatore di volo, nessun problema”. E’ impossibile. Dall’alto della mia carriera, per quanto fossi capace con ogni tipo di aeroplano, non c’è modo in cui avrei potuto farlo. Troppo complesso.

Prima di tutto, l’aereo non può volare sopra le 560mph. Non può volare oltre le 360, Velocità di Operatività Massima. Può andare più veloce di 30, 40 miglia, ma alla VMO il clacker si accende. Il clacker è un dispositivo di sicurezza richiesto dalla FAA che fa il rumore “clack-clack-clack” molto forte. Produce questo rumore ad un livello che disturba il pilota, non può ignorarlo. Deve rallentare. Ora, non ci sono possibilità per cui un dirottatore, per la prima volta nell’aereo, di volare a 390, 400 mph.

K: (ride)

J:…ma fallo anche con un clacker…

K: Corretto.

J:…scendi e colpisci questo centro. Non può accadere. No.

B: Ho una domanda, se posso.

J: Si.

B: Abbiamo un testimone credibile che dice che questi aeroplani non erano pilotati, ma controllati in remoto, come veicoli non manovrati, da migliaia di miglia di distanza.

K: L’ho appena detto.

B: E lui ha detto….Si, ma sto chiedendo a John di commentarlo, dal suo punto di vista, questo risponde anche alla domanda che si solleva dal fatto che nessun pilota umano poteva colpire un obiettivo così piccolo.

J: Nessun aereoplano ha sbattuto contro il World Trade Center. Prima di tutto, controllare in remoto un aereo di quella dimensione o di qualsiasi dimensione, è molto difficile. Non penso che si possa controllare in remoto un aeroplano della dimensione di un 767-200, particolarmente per colpire il punto mortale del World Trade Center. Il fatto è, che non si è trovato alcun resto di qualsiasi aeroplano nel World Trade Center.

Con “nessun rottame” intendo dire che nulla è stato trovato di qualsiasi dimensione lì attorno. Ora, c’era un pezzo di fusoliera che vedete con cinque forme di finestre, ma quando ogni aeroplano, l’American Airlines nella Torre Nord e l’United Airlines nella Torre Sud, ha colpito, sono passati due-quinti di un secondo in cui sono scomparsi nell’aereo. Cioè, in due-quinti di secondo non avete più un pannello di circa sette piedi e ora sta lì in condizioni perfette, inoltre era accompagnato dal passaporto di Mohammed Atta.

K: (ride)

J: L’unica altra cosa trovata era il motore su Murray Street. Il motore su Murray Street è stato identificato come CFM-56-CFM per un Snecma, o CF-6, motore per il 767, sviluppato dal CFM-56. Qualunque fosse di questi, CF6 o CFM56, doveva essere General Electric e sfortunatamente, o fortunatamente, la United Airlines usava strettamente il Pratt e Whitney. Quindi questo motore che dicono provenire dal 175, non viene dal 175, perchè il ragazzo che ha avuto il compito di scovare questo motore da sotto la cenere, ha tirato fuori il motore sbagliato. Troppe cose sospettose sono avvenute. La caduta della costruzione numero sette è assolutamente ridicola.

K: Corretto.

J: La ragione per cui hanno dovuto farlo così, è perchè, sospetto, il proiettore olografico, che ha proiettato il volo 175 e il volo 11, in qualche modo è stato disabilitato, perchè il Volo 93 era quello che avrebbe dovuto finire nel palazzo sette e quando non ci sono riusciti, hanno dovuto fare le cose rapidamente. Potevano falsificare la caduta del Volo 93 a Shanksville e posso immaginarli, “Cosa stiamo per fare?”

Nessuno crederà che è collassato, per un piccolo incendio e alle 5, dicon, bene andiamo avanti, nessuno lo noterà. Quindi hanno fatto collassare questa costruzione storica sui suoi piedi e si aspettano che tutti ci credano e chiaramente è avvenuto.

K: Ok, quindi sono collassate…cos’hanno usato? Hanno usato armi scalari? Potevano semplicemente colpirle?

J: Si, le abbiamo, ma questa in particolare è collassata perchè ha subito una demolizione controllata come il World Trade Center.

K: Corretto.

J: Il World Trade Center, quello che hanno fatto con la demolizione controllata è la PRIMA parte, mettere quello che chiamano l’Interruttore Willy Coyote in faccia a tutti, come un aereo che lo ha abbattuto, cosa assolutamente, pazzamente ridicola, ma molti ci hanno creduto. L’altra cosa che hanno fatto è la demolizione controllata per abbattere le travi a 30 piedi, così sarebbe bastato un camion Rudy Giuliani per il trasporto.

Il World Trade Center è stato abbattuto con un arma a energia diretta, forse tramite armi nello spazio e la ragione per cui lo sappiamo è per la dimensione della polvere che ha lasciato il cemento. Era di approssimativamente 80 microns e questo è l’effetto delle armi a energia diretta. Ecco cosa usa, “dissociazione molecolare”. Dissocia la struttura molecolare del cemento ed ecco il perchè di tutta quella polvere. Non è rimasto nulla.

K: Buona questa..

J: Ecco perchè le fondamenta del World Trade Center si sono sciolte per sei settimane, perchè quando ha colpito terra, si è scaldato così tanto. Puoi usare quanta acqua vuoi, non funzionerà a lungo. Credo quindi che tutto questo sia stato controllato dal E-4B, l’aeroplano del Doomsday, il 747 che è stato visto volare sopra la Casa Bianca.

Penso che questo abbia prodotto la proiezione olografica e che abbia trasmesso la CGI, la grafica da computers, ai diversi canali televisivi, per mostrare gli aeroplani nell’incidente. Ecco perchè il problema in una delle costruzioni. Erano quelli che hanno spedito i supposti messaggi telefonici, cosa non accaduta. Hanno fatto di tutto.

K: Stai dicendo che l’ologramma sarebbbe stato prodotto da un aereo in aria?

J: Si.

K: Davvero.

J: Prodotto da un proiettore. Proiettore olografico.

K: Oh, si. Quindi la tecnologia esiste. Ho capito che hai parlato ad un amico, che ha scritto il libro…

J: Norm Bergrun.

K: Norm, da cui hai sentito parlare della tecnologia olografica?

J: Ron Blackburn…sai chi è?

K: No.

J: (A Bill) Tu sai chi è ?

B: No. Non lo so.

J: Ron Blackburn è stato alla Lockheed per 30 anni. Era nel programma stealth, il programma stealth di Groomlake per 20 anni. Era uno dei primi ad aver sentito di alieni nel sito di test. Ora, quando l’ho incontrato 10, 15 anni fa, ha negato di sapere tutto, ora si è aperto di più. Ha detto che a Groom Lake c’era una costruzione di amministrazione per gli alieni. Ron è stato alla mia festa di compleanno la.

K: (Ride) Quindi dobbiamo incontrare anche questa persona.

J: Ora è in pensione. Sta molto attento a ciò che dice.

K: Ok.

J: E’ venuto alla mia festa e ci ha parlato delle proiezioni olografiche. Ha detto che contengono il suono, la luce, il calore, tutto. Una delle persone, uno dei problemi che le persone hanno con le proiezioni olografiche…L’ho visto, non poteva essere. Sai, pensano alle proiezioni olografiche che vedete a Las Vegas.

K: Giusto.

J: Con le piccole luce danzanti.

K: Dove puoi vedere attraverso.

J: Si, allora dicono….

K: Quindi sai cos’è.

J: “Beh, l’ho visto, non poteva essere”. Sai che è ridicolo. Allora dicono, “come hanno prodotto il suono, dovrebbero aver avuto altoparlanti ovunque, nella strada.” Non realizzano quanto siamo avanti nella tecnologia.

K: Ok, chi lo ha guidato?

J: Io li chiamo i “Cattivi Nazisti NASA”, nel complesso militare-industriale. Hoagland dice esattamente chi sono come hanno preso il controllo e chi guida. Ora, il 31 Marzo 2007, lo scorso anno, un ragazzo di nome Morgan Reynolds, avete sentito questo nome?

K: Si.

J: Ok…ha creato impostato una causa chiamata Qui Tam Compliant, contro queste 22 compagnie. Stiamo parlando di grandi compagnie qua. Science Applications, International Corporation, Applied Research, Hughes, tutte queste compagnie, queste compagnie sono state citate in giudizio, per aver accettato denaro e aver fornito informazioni fraudolente ad un’agenzia governativa .

L’agenzia governativa a cui hanno dato informazioni fraudolente è il NIST, The National Institute of Standards in Technology. Al NIST è stato chiesto dal Presidente Bush, di determinare esattamente perchè il WTC è collassato. Cosa lo ha fatto collassare. Loro hanno detto che è stato il carburante dei jet e questo è così ridicolo che Morgan ha impostato questa causa di 40 pagine e sottolinea tutto quello che risulta errato. Così ora la causa è in mano alla corte.

K: Tu hai testimoniato sugli aeroplani olografici come parte della causa, vero?

J: Io ho compilato una testimonianza giurata il 28 Gennaio 2008, a supporto del Compliant e in opposizione al Moviment To Dismiss, ho testimoniato che: 1) perchè gli aeroplani non potevano viaggiare così rapidamente come hanno fatto e come non siano stati pilotati nel modo in cui lo sono stati e perchè non ci fossero rottami. Penso che questo libro…

K: E’ incredibile che altri piloti non si siano fatti avanti…

J: Altri pilolti sono impiegati; non possono affrontarlo. Sono molto pochi, tra le persone, ci sono molti….

K: Ma questo è il NOSTRO paese di cui stiamo parlando…

J: Non possono farlo. Molte mie informazioni vengono dall’Aerodinamica per gli Aviatori Navali (solleva il libro) e spiego perchè un aeroplano non può volare a 500 mph a 1000 piedi. Ha a che fare anche col traino, non con la potenza e ha a che fare col fatto che usano turboventole. Semplicemente non può avvenire. Comunque, la posizione del governo e del NIST è che volavano a 500 mph, non è accaduto, non poteva accadere.

Questo è ciò che ho spiegato. Ora, sai perchè molti piloti non ne parlano? Molti hanno, esiste una organizzazione chiamata e io ne sono membro, uno dei primi membri, ci sono molti che hanno realizzato che non poteva accadere. Nessun aereo come un Boeing 747 è volato nel Pentagono. No, non è avvenuto.

K: Allora cosa è accaduto al Pentagono?

J: Al Pentagono, è stata usata una bomba per fare il foro e qualcuno ha acceso 55 galloni di carburante, per fare tutto il fumo. April Gallup che..

K: Si, penso che la storia di April Gallup sia affascinante.

J…April Gallup è stata..

K: Ok, torniamo indietro, …

J: Ok, stiamo parlando di April Gallup.

K: Ok, April, okay.

J: April Gallup è una Specialista dell’Esercito, ho dimenticato quale fosse il suo lavoro, era, aveva un permesso Top Secret. Stava seduta a 40 piedi dall’esplosione che ha fatto il foro al Pentagono e aveva suo figlio di sei mesi sotto la scrivania e pensò che fu strano, perchè solitamente quando andava al lavoro, prima di passare la sicurezza, dovevano lasciare i bambini fuori e quel giorno, la sicurezza disse, “No, Prendete i bimbi con voi”.

Allora lo aveva con sè sotto la scrivania e disse che era strano perchè quando premette il pulsante on per il computer, fu quando esplose la struttura e disse che molta polvere scese su di lei e vide il foro e pensò, “devo uscire”. Prese il bimbo, se lo mise sulla schiena e si diresse nell’apertura e uscì da lì sull’erba, dove, probabilmente è stato impostato tutto.

Però ha detto di non aver visto missili, nessun aereo, non ha sentito odore di carburante. Non c’erano aerei. Più tardi in ospedale venne intervistata dall’Intelligence dell’Esercito e le chiesero cosa avesse visto e iniziò a dire, “Non ho visto nulla” e loro dissero, “No, tu hai visto. Hai visto un Boeing 757 cadere lì dentro.” Lei rispose, “No, no, no, non l’ho visto. Non c’era nulla“. Poi è passata nell’inferno per i seguenti cinque anni cercando di ottenere cure mediche.

E’ stata una storia molto triste. Una delle cose che voglio mostrare, è questa pagina da un manuale militare che parla di cose che vogliono ottenere nell’anno 2025. Si chiama proiettore olografico aereo, potete vedere dove l’ho preso. Non potete più averlo, era e ne ho 250 pagine…

K: Parliamo di una macchina olografica.

B: Si riferisce alla gestione della percezione del nemico, corretto? Questo meraviglioso eufemismo. Mi ricordo bene?

J: Si, dice…breve descrizione: “Il proiettore olografico crea una immagine tridimensionale in un luogo voluto, rimossa da un generatore di visualizzazione. Il proiettore può essere usato per operazioni fisiologiche e di gestione della percezione. Può essere usato per l’inganno ottico, per mascherarsi, per provvedere a una distrazione momentanea contro un avversario non sofisticato. Ha possibilità di proiettare precisamente immagini tridimensionali in una area selezionata. Supporta la gestione dell’inganno strategico e fornisce inganno e mascheramento contro centri ottici.”

K: Ok, quando è stato scritto, lo sai?

J: Penso nel ’99. Non sono sicuro. Vi darò un indirizzo dove potrete ottenerlo ORA.

K: Ok.

J: Non è a questo indirizzo.

K: Ok.

J: Penso si trovi nella Base Aerea Maxwell.

K: Dobbiamo credere che se è fuori nel settore pubblico, questo sia solo la punta dell’iceberg di questa tecnologia.

J: Assolutamente.

B: Strategic Perception Management. Non è così favoloso?

K: E’ grandioso.

B: Penso che sia favoloso.

K: Ok.

B: Un nemico non sofisticato, come le persone sulle strade di New York.

J: (Ride) Lo stavo per dire.

B: (Ride)

J: Ho pensato, non penso che lo dirò!

K: (Ride)

B: Nulla di personale contro New York.

J: Loro si, quando ci entri, hanno quello che chiamano il sistema di energia laser ibrido (HELWEPA..High-Energy Laser Weapon Systems Applications). Quando osservi da vicino il sistema, capite che possono attaccare tra l’Iran e l’Afghanistan. Fa ridere, sapete, qua attaccheranno e qua è dove sanno che avrebbero attaccato nel 1999, sapete. Questo è stato pubblicato al tempo, potete immaginare quanto tempo prima progettano queste cose. Le pianificano 30 anni prima. Cercavo questa pagina…

K: Ok, quando dici che stanno per attaccare tra l’Iran e…

J: Afhanistan. Ecco da dove arriva la tubazione, vogliono questa area.

K: Ok, ecco perchè faremo la guerra contro l’Iran, è quello che stai dicendo.

J: Si, vogliamo pulire questa area per controllare la tubazione.

K: Sembra che tu stia dicendo che useranno armi speciali per farlo.

J: Possono usare il laser a energia ibrida, diverse cose possono essere usate.

K: Giusto.

J: E’ stato strano che, fosse tutto pronto su carta, disponibile al pubblico per mostrare loro dove avrebbero attaccato.

K: Ok, questo è…

B: Quello che ci hai detto fuori dal video, prima di iniziare, sentivi che sarebbe avvenuta, hai usato le parole guerra nucleare.

J: Oh, si, non ho dubbi che useremo armi nucleari contro l’Iran. Sono sicuro che sia nei piani di Cheney. Non ho alcuna informazione dall’interno, ma mi sembra, uno degli scenari possibili, vedere Bush assassinato in Ottobre. Cheney diviene Presidente e dichiara la Legge Marziale. Allora accade qualcosa e “dobbiamo” attaccare l’Iran. Chiaramente, non vogliamo attaccare l’Iran, lo faremo fare a Israele. Loro li attaccheranno con le loro armi nucleari e noi diremo che forniremo 50 miliardi per il programma di riabilitazione, così non bombarderete nessun altro. Un programma di riabilitazione psicologica. Daremo loro, sapete..

K: Ok, nessuno tirerà bombe, intendo, in altre parole, abbiamo la Cina, la Russia, rischieremo una Terza Guerra Mondiale, giusto?

J: Si, ma non così grande. Noi faremo in modo che i cavi, i cavi di comunicazione…

K: Oh, le cablature sotto il mare.

J: Si, non ci sarà molta comunicazione, così possono dare..

K: Così nessuno saprà cosa starà accadendo veramente.

J: Nessuno saprà davvero cosa starà accadendo. Sarà gestito agli alti livello. Questo è stato pianificato in comunicazione con, e con l’accordo di Cina e Russia. Sanno tutti cosa sta accadendo. Con questo proveranno nuove armi…

K: Questo è ciò che dice anche Henry Deacons. Dice che la Cina è daccordo. Ci sarà una guerra con la Cina, ma sanno già che è pianificato.

J: Si, chiaramente. Come tutti erano pronti per la Yakuza Giapponese e il satellite Cinese e su ATS dicevano, “ci diranno cosa sta accadendo, ci daranno la situazione reale” e tutto quello che hanno fatto è riciclare vecchie immagini NASA. Chiaramente la Cina era molto imbarazzata. Sapete che hanno detto, “non sono immagini NASA riciclate”, ma potete andare e controllare, erano vecchie immagini NASA riciclate. Ora, quello che stanno facendo in orbita sulla luna, se sono in orbita sulla luna, non lo so. Sicuramente non stanno facendo foto, che possono usare per sè.

K: Perchè no?

J: Perchè sanno già tutto, sanno cosa si trova la, sapete che abbiamo estratto..

K: Qual’è il modus operandi dietro a tutto questo? Perchè pianificano guerre, nucleari di cui parli, guerre nucleari in cui milioni di persone muoiono, terre divengono inabitabili. Sai che è pazzesco, anche per un oliodotto…

J: Questa suona una buona ragione.

K: Qual’è il punto di rendere la terra, sai…

J: Sai, hanno migliorato le armi nucleari nei passati 30 anni, non emettono tante radiazioni.

K: Perchè il nucleare? Non è conveniente. Non sono un militare, ma se hanno armi scalari e HAARP, possono causare terremoti, ci sono molte altre cose, questa sembra la più pazzesca. Perchè lo fanno?

J: E’ come quando ho parlato del fatto che l’Endeavour e lo space shuttle sono metodi troppo obsoleti per raggiungere la ISS…

K: Corretto.

J: …le persone dicono, “se abbiamo tutte queste belle cose di cui parli, satelliti e sistemi antigravitazionali e il resto, perchè usano lo space shuttle?” Stessa cosa con il nucleare. Questi livelli di segretezza, livelli di intelligence, vuoi tenere un certo segmento della popolazione a conoscenza, che pensino che tutto quello che abbiamo è lo space shuttle e le armi nucleari, quindi usiamo queste. Questo tipo di discorso.

K: Ok, quindi stai per eliminare milioni di persone, eliminare…

J: Non penso che saranno MILIONI, ma pochi.

K: Cosa sta per fare l’Iran allora? Lo sai?

J: Oh, non so davvero cosa faranno.

K: Uh huh. Ok, hai avuto contatti dall’interno su questo?

J: Ahh, vediamo. Sull’Iran, sul bombardamento dell’Iran?

K: Si.

J: No.

K: Ok. (lunga pausa) Cosa dici del 2021 e dell’ologramma di una invasione aliena, ne hai sentito parlare?

J: Assolutamente. Sarà probabilmente quello che faranno.

K: (ride)

J: Stanno per produrre un ologramma e dire, oh, siamo stati attaccati, dagli alieni, abbiamo fatto un accordo con l’ambasciatore. Ha detto che loro sentono la Terra come un pericolo, ma se prendiamo tutte le armi che abbiamo e le riportiamo dentro, allora ci daranno una seconda possibilità.

K: A questo punto avremo un unico governo del mondo perchè…

J: Si.

K:…possono mettere tutti sotto lo stesso tetto e tutti i paesi…non parli in senso individuale..

J: Si, individualmente. Si questa è una delle cose che gli alieni vogliono per tutti voi, sai, di mettere a posto le vostre armi in modo che non si sentano minacciati.

K: Ma gli alieni, dai, ok, questo è lo scenario…

J: Questo è uno scenario con cui il governo vuole disarmarci e il modo è piazzare un ologramma di un attacco e dire che sono stati in comunicazione con loro e…

K: Un nemico comune e….
r
J: Giusto.

K:…un falso nemico.

J:…e voi non potete davvero aiutarci se metterete dentro tutte le vostre armi. Chiaramente una volta fatto, non ci sarà molto che potremmo fare, quando scopriremo che è un inganno, come per il 911. Si, questo scenario sono sicuro che ci sarà.

Fonte: ProjectCamelot.org

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.3274

John Titor aprile 8, 2008

Posted by 2012sos in John Titor, Profezie, Sopravvivenza.
Tags: , , ,
add a comment

Grande bufala o verità?

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

(Reindirizzamento da John titor)

John Titor è il nickname di un personaggio apparso su un forum in Internet fra il 2000 e il 2001, dichiarando di essere un viaggiatore nel tempo proveniente dall’anno 2036. Esso dichiara inoltre di essere nato in Florida nel 1998.

Egli avrebbe rivelato fatti e avvenimenti che sarebbero accaduti fra la sua nascita e la sua partenza verso il passato. Il suo passaggio sul web ha alimentato forti discussioni sul suo conto e sul futuro dell’umanità.

Stranamente della sua storia si è cominciato a parlare solo alcuni anni dopo la sua “apparizione” su un blog nel 2000 con rilievo sui media soprattutto alla fine del 2006.

Indice

[nascondi]

Descrizione [modifica]

Titor ha affermato di essere un soldato reclutato per un progetto di viaggio nel tempo. Fu inviato nel passato (e precisamente nel 1975) per recuperare un esemplare del computer IBM 5100, che conterrebbe la soluzione per risolvere un bug di UNIX. Pare che questo bug sia relativo ad un difetto conosciuto già oggi: le macchine con architettura a 32 bit e un sistema UNIX, infatti, potrebbero funzionare solo fino al 2038, visto che il 19 gennaio 2038 la variabile usata nei sistemi Unix per rappresentare la data supererà i 32 bit di lunghezza (overflow). Titor, tuttavia, ha rigettato l’ipotesi, sostenendo che il computer serviva per tradurre i linguaggi dei sistemi IBM con UNIX.

Il sedicente viaggiatore nel tempo, avrebbe anche affermato di avere visitato la propria famiglia nel 2000, e di aver visto se stesso da bambino.

Titor aprì una discussione su un forum, in apparenza per verificare le reazioni della gente. Il suo primo post porta la data del 2 novembre 2000 ed il nome usato inizialmente è Timetravel_0, poi mutato in John Titor.

Titor era felice di ingaggiare una discussione domanda-risposta durante il suo soggiorno. Molti trovano che l’aspetto provocante della storia di Titor sia nel fatto che essa è accompagnata da ben descritte teorie sul viaggio nel tempo, insieme alle domande sull’impatto filosofico che ha avuto l’invenzione della macchina del tempo nella sua società. La teoria riportata da Titor era supportata da diverse prove, e anche da schemi e fotografie della sua “macchina”, oltre che da una foto che mostra un raggio laser curvato dallo spostamento temporale al di fuori della “distanza verticale di sicurezza” del veicolo. Alcuni scettici ritengono che si tratti di una foto contraffatta. Essi affermano, inoltre, che una gravità di quel tipo, capace di piegare il laser sarebbe istantaneamente assorbita dalla materia circostante, e nell’auto in questione, il raggio sarebbe piegato attraverso la porta del lato del passeggero e passato attraverso la finestra (a differenza di quanto si vedrebbe nella foto).

Chevrolet Corvette del 1966

Chevrolet Corvette del 1966

Titor ha affermato che la sua macchina “C204” fu creata dalla General Electric. Pare che Titor l’abbia trasportata su un’automobile normale (una Chevrolet Corvette convertibile del 1966). Ha sostenuto che l’opinione pubblica della sua epoca è completamente informata della possibilità di viaggiare nel tempo, anche se gli scettici più estremi non ancora ci credono.

La De Lorean del film Ritorno al futuro

La De Lorean del film Ritorno al futuro

In pratica vi sarebbero forti similitudini con la trama dei film della serie Ritorno al futuro, a cominciare dal fatto che la macchina del tempo era installata su un’autovettura sportiva, una De Lorean nel film, una Corvette in questo caso. I detrattori della storia si chiedono se era necessario che la vettura raggiungesse le 88 miglia orarie e se fosse dotata di flusso canalizzatore in grado di funzionare a 1,21 Gigawatt con batterie al plutonio.

Il 24 marzo 2001 Titor annunciò che sarebbe ritornato nel proprio tempo, e non è più tornato su Internet. Secondo la madre di Titor (che si sarebbe presentata sul forum dopo la scomparsa del figlio), esisterebbe un video della sua macchina del tempo mentre scompare, ma questo non è stato rilasciato pubblicamente o visionato da parti neutrali. Titor ha affermato d’essersi spostato su un “Chevy Truck” per il suo ritorno al futuro. Le prove fotografiche mostrano che questo veicolo era una Chevrolet Suburban 4×4, che Titor ha preso durante il suo soggiorno presso i genitori.

Sebbene le indagini sulle affermazioni di Titor siano praticamente impossibili a causa della natura stessa delle affermazioni (non verificabili), esse hanno avuto un grande effetto polarizzante sulle persone che le hanno lette. A tutt’oggi, esistono gruppi su Internet che cercano di localizzare gli autori dei messaggi di Titor. Alcuni usano tattiche intimidatorie; altri espongono i difetti delle prove fotografiche o delle argomentazioni logiche di Titor. D’altra parte, vi sono anche persone che credono nelle parole di Titor, che studiano le informazioni e le predizioni rilasciate da Titor:

  1. Titor ha fornito dettagli tecnici riguardo la sua macchina del tempo, che userebbe studi avanzati sui buchi neri. Egli affermò, infatti, che il CERN avrebbe fatto un annuncio all’inizio del secolo proprio riguardo la possibilità di creare buchi neri da utilizzare per il viaggio nel tempo. E alla fine del 2001, dopo la dipartita di John, il CERN ha effettivamente annunciato questa possibilità (e forse addirittura creandoli). Escludendo il fatto che Titor fosse un ricercatore “burlone” del CERN, la circostanza è difficilmente spiegabile[citazione necessaria]. inoltre, nell’ottobre 2007, si riscontra una notizia sui giornali che dichiara che un fisico italiano ha messo insieme diversi fenomeni cosmici e nozioni matematiche costruendo un modello che prevede il salto nel passato attraverso le singolarità nude che si trovano nelle galassie. Si ha pure notizia che lo stesso CERN di Ginevra sta mettendo a punto un sistema artificiale per produrre un piccolo buco nero con la sua singolarità con grandi acceleratori, l’LHC (Large Hadron Collider).
  2. Titor ha affermato che il computer IBM 5100 ha speciali capacità che non sono state mai rivelate dalla IBM. Numerosi ingegneri della IBM hanno confermato questo annuncio[1].
  3. Ha fatto numerosi commenti riguardo la Costituzione e i diritti civili che cambiano negli Stati Uniti d’America.
  4. Ha affermato che il morbo della mucca pazza sarebbe arrivato negli Stati Uniti (e questo è presumibile che prima o poi possa avvenire[citazione necessaria]).
  5. Titor affermò che non sarebbero state trovate armi di distruzione di massa in Iraq e che un’altra guerra sarebbe stata combattuta con la pretesa di rimuovere le presunte armi.
  6. Ha affermato che negli Stati Uniti si preferirà la sicurezza alla libertà. Il PATRIOT Act americano, approvato a seguito delle stragi dell’11 settembre 2001, va proprio in questo senso: esso limita le libertà costituzionali a favore di un maggiore controllo. Si crede che in futuro possa essere inasprito per arrestare i cittadini anche senza le attuali garanzie costituzionali[citazione necessaria].

Il futuro secondo Titor [modifica]

Titor descrive il futuro fra il 2000 e il 2036, e parla anche di terza guerra mondiale e di due decenni di recupero da essa.

Titor affermò che il seme di questo conflitto sarebbe dovuto nascere dopo le elezioni americane del 2004, e che avrebbe avuto inizio nel 2005. Nel presente di Titor il contrasto fra Musulmani ed Ebrei ci sarà ancora, ma non sarà la causa del conflitto; ci sarà, invece, una guerra civile americana, a seguito dei contrasti sulla questione sicurezza. La “seconda guerra civile” sarà combattuta, secondo Titor, fra le città e le forze rurali; Titor avrebbe combattuto nelle forze rurali, come militare armato di fucile, quando aveva 13 anni.

La guerra civile sarà terminata dalla Russia nel 2015 quando lancerà delle bombe atomiche sulle principali città statunitensi, eliminando il governo federale e perciò assicurando la vittoria alle forze rurali. Le maggiori aree urbane nel mondo saranno colpite da armi nucleari per rappresaglia. L’Europa, l’Africa e l’Australia saranno colpite particolarmente e, afferma Titor, circa tre miliardi di persone verranno uccise nel mondo (questa cifra viene citata nel film Terminator 2, nel quale appunto 3 miliardi di persone muoiono a causa della guerra nucleare).

Intorno al 2036 la gente farà progressi per evitare la guerra. Gli Stati Uniti verranno suddivisi in cinque stati, e la sede del governo federale sarà a Omaha nel Nebraska. La società sarà decentralizzata. La religione, l’interazione personale, in opposizione alla società dei mass media, l’isolamento sociale e l’autosufficienza assumeranno sempre maggiore importanza. La tecnologia non sembra però essere colpita e vengono predetti avanzamenti a livello dei viaggi terrestri (con treni maglev del tipo vactrain) e spaziali e nell’ingegneria genetica; Titor predice che si troverà una cura contro il cancro grazie a dei virus modificati che si aggiungono al progresso tecnologico del viaggio nel tempo. L’acqua dovrà essere filtrata o distillata per rimuovere particelle radioattive, la vita sarà dura (la vita media scenderà a 60 anni) e la gente lavorerà anche nei campi per produrre il cibo di cui ha bisogno.

Le biciclette e anche i cavalli saranno i mezzi del futuro, ma continueranno ad essere usate macchine, e, come presunta novità, treni ad alta velocità. Le grandi compagnie informatiche scompariranno ma Internet sarà sempre un mezzo di comunicazione.

Le predizioni di Titor in dettaglio [modifica]

Al fine di valutare al meglio le affermazioni di Titor, presentiamo in dettaglio le previsioni da lui fornite circa il futuro, proponendo le sue parole esatte. Egli ha affermato, tuttavia, di non avere alcun interesse nel descrivere il futuro, e si limitò a rispondere alle domande che gli venivano poste.

Seconda guerra del Golfo [modifica]

John Titor ha predetto che gli USA sarebbero andati in guerra con l’Iraq a causa di una questione sulle armi nucleari. Questa previsione si è rivelata esatta. Titor scrisse:

(EN)

« None of the things I have said will be a surprise. They were set in motion ten, twenty, even thirty years ago. Are you really surprised to find out that Iraq has nukes now or is that just BS to whip everyone up into accepting the next war? »
(IT)

« Nessuna delle cose che ho detto saranno una sorpresa. Esse sono state messe in moto dieci, venti, perfino trenta anni fa. Ora vi sorprenderebbe di più scoprire che l’Iraq ha delle armi nucleari o che era solo una stronzata perché tutti accettassero la guerra? »
(John Titor )

Questa frase viene spesso citata come una predizione di Titor che non è affatto ovvia e che si sarebbe avverata. È possibile dissentire da questa interpretazione. Linguisticamente, la “stronzata” nell’affermazione potrebbe riferirsi sia alle accuse che l’Iraq avesse armi nucleari, sia al fatto che questa sia una scoperta recente. Certamente è la prima interpretazione che è stata confermata come “stronzata”. La seconda interpretazione, comunque, è problematica, nel senso che l’Iraq non fu accusato di avere o essere prossimo ad avere armi nucleari al tempo del post di Titor.

In effetti, mentre inizialmente la causa della guerra furono le armi di distruzione di massa di tipo chimico e non nucleare, come dimostrò la famosa udienza alle Nazioni Unite con Colin Powell e la provetta di antrace, il pretesto finale per l’attacco fu la presupposta dimostrazione dell’acquisto di uranio dalla Nigeria, da parte dell’Iraq, e di strumentazioni per la costruzione di armi nucleari dall’Europa (New York Times, 8 settembre 2002). In particolare l’acquisizione incriminata fu di tubi per centrifuga per separare gli isotopi radioattivi, tubi che niente dimostrava fossero necessariamente legati alla reale possibilità di costruzione di armi nucleari, ma che furono considerati dall’amministrazione americana la “pistola fumante” che si cercava per giustificare l’attacco. Tale accusa, peraltro sostenute anche dai servizi segreti italiani, si mostrò poi priva di ogni fondamento e portò al cosiddetto “nigergate“.

È quindi difficile capire come egli potesse riferirsi ad una accusa che, al tempo in cui scriveva, non era ancora stata fatta. (Queste accuse vennero fatte anche nel 1981, al tempo del bombardamento del reattore nucleare dell’Osiraq, ma caddero e non furono ripetute all’epoca dei post di Titor se non da pochi dissidenti iracheni e non hanno trovato alcun riscontro neppure dopo l’occupazione americana dell’Iraq avvenuta nel 2003.) Si noti inoltre che, a causa della natura doppia della predizione, sia che l’Iraq abbia avuto armi nucleari oppure no, questa può essere ritenuta dai favorevoli a Titor (con notevoli acrobazie dialettiche) come una accurata predizione in entrambi i sensi.

Un’altra obiezione alla legittimità della predizione è che l’amministrazione Bush non affermò che l’Iraq aveva armi nucleari, ma solo che aveva armi di distruzione di massa di altro tipo e che stava cercando di acquisire bombe atomiche o materiali per costruirle. Secondo i sostenitori della veridicità, questa sottile distinzione non sarebbe stata conosciuta 35 anni dopo il fatto, in realtà. È bene notare che le accuse all’Iraq di possedere armi nucleari non erano affatto conosciute dall’opinione pubblica finché queste affermazioni non furono fatte all’inizio del 2001. Comunque, i critici aggiungono che il Progetto per un nuovo secolo americano stava sviluppando piani per invadere l’Iraq e cacciare Saddam sin dal 1998.

Guerra civile [modifica]

Titor ha anche predetto che ci sarebbero state negli Stati Uniti delle agitazioni civili subito dopo le elezioni presidenziali del 2004 che sarebbero aumentate nel 2005 sfociando in una guerra civile. Titor scrisse:

(EN)

« There is a civil war in the United States that starts in 2005. That conflict flares up and down for 10 years. »
(IT)

« Nel 2005 negli Stati Uniti inizierà la guerra civile. Questo conflitto durerà circa dieci anni. »
(John Titor )
(EN)

« Real disruptions in world events begin with the destabilization of the West as a result of degrading U.S. foreign policy and consistency. This becomes apparent around 2004 as civil unrest develops near the next presidential election. »
(IT)

« Crisi gravi nel mondo inizieranno con la destabilizzazione dell’ Occidente a seguito di una politica estera USA incoerente e di basso livello. Ciò diverrà evidente nel 2004 con l’aumento dell’agitazione sociale attorno alle elezioni presidenziali. »
(John Titor )
(EN)

« The civil war in the United States will start in 2004. I would describe it as having a Waco type event every month that steadily gets worse. The conflict will consume everyone in the U.S. by 2012 and end in 2015 with a very short WWIII. »
(IT)

« La guerra civile inizierà nel 2004. La descriverei come il susseguirsi mese dopo mese di eventi come quello di Waco, sempre peggiori. Entro il 2012 il conflitto negli USA avrà toccato chiunque e finirà nel 2015 con una breve Terza guerra mondiale. »
(John Titor )
(EN)

« The President or “leader” in 2005 I believe tried desperately to be the next Lincoln and hold the country together but many of their policies drove a larger wedge into the Bill of Rights. »
(IT)

« Credo che nel 2005 il presidente o “leader” abbia tentato disperatamente di essere un nuovo Abramo Lincoln e di tenere il Paese unito, ma molte scelte del governo indeboliranno ulteriormente la protezione costituzionale dei cittadini. »
(John Titor )

In risposta a una domanda riguardo le elezioni del 2000, Titor ha risposto:

(EN)

« I would use the word “elections” a bit cautiously. Perhaps it’s easier now to see a civil war in your future? »
(IT)

« Io userei la parola “elezioni” con cautela. Forse ora vi è più facile immaginare una guerra civile nel vostro futuro? »
(John Titor )
(EN)

« According to the Constitution, who do you think has the final word on choosing a President and why? »
(IT)

« Secondo la Costituzione, chi ha l’ultima parola nella scelta di un Presidente e perché? »
(John Titor )
(EN)

« I do however, find it interesting how important the Constitution became to the average U.S. citizen’s life, if even for a short moment. »
(IT)

« Comunque trovo interessante che la Costituzione sia diventata così importante per il cittadino americano medio, anche se solo per poco. »
(John Titor )

C’è stata una certa discussione sul fatto che Titor abbia detto una volta che la guerra comincia nel 2004 e un’altra volta nel 2005. Poiché ha affermato che la guerra emerge gradualmente dalle proteste riguardo all’elezione, che avviene in novembre, questa discussione potrebbe esser stata esagerata. Egli sembra anche suggerire che l’elezione sarà decisa da mezzi straordinari. L’elezione del 2004 ha registrato poche proteste (se non crediamo alla teoria del “Votergate”, che afferma che le macchine contavoti siano state manomesse); le sue predizioni sui voti non contati in Florida possono essere interpretate come dichiarazioni di frodi elettorali. Alcuni sostengono che se Titor venisse dal futuro, potrebbe ricordare male i dettagli del passato che sta visitando, confondendo le elezioni del 2000 con quelle del 2004, anche se per i critici è difficile accettare che un militare abilitato a viaggiare nel tempo abbia ricordi così lacunosi sulla storia del suo stesso Paese.

Tale ipotesi giustificativa dell’errore è ancor più inverosimile, perché Titor scrive i suoi post nel Novembre 2000 – Marzo 2001 ossia appena avvenute le contestazioni al voto parlamentare e quindi è impossibile che potesse confondersi “vivendo” proprio in quei giorni in Florida.

E quindi, sostengono i detrattori, dopo Ritorno al futuro vi sarebbe un’altra fonte di ispirazione non originale, questa volta nella cronaca degli stessi giorni in cui scrive. Altri sostenitori della veridicità sostengono che le devastazioni e le violenze a New Orleans in seguito all’uragano Katrina, sebbene il tragico evento avvenne nel 2005, possiedono ombre di conflitto civile, anche se ricordano molto più da vicino il fenomeno del brigantaggio (meno ideologico) e nulla hanno a che fare con le elezioni presidenziali. Molto più plausibile è che John Titor potrebbe intendere come data 2005 di inizio guerra civile non veri e propri “scontri di piazza”, ma l’inizio della fondazione di organizzazioni che giocheranno un ruolo primario nella difesa dei diritti civili americani e molto critici contro il governo federale che porterebbero a veri e propri scontri e proteste popolari negli anni successivi. Questa ipotesi appare rafforzata dal fatto che effettivamente dal 2004 sono nate forti organizzazioni negli Stati Uniti che si stanno sviluppando di anno in anno e che protestano sia contro la guerra in Iraq, sia contro le ultime leggi che limitano le libertà dei cittadini statunitensi permettendo a organi come la CIA e l’FBI di indagare su milioni di ignari e innocenti americani (come riportano anche i siti johntitor.strategicbrains.com e http://www.onlinejournal.com). John Titor in un suo post fa intendere proprio questa teoria spiegando che all’inizio della guerra civile non ci sarà risalto in questo senso nei mass media e sui quotidiani, ma solo dal 2008 sarebbe stato chiaro a tutti che gli USA non saranno più lo stesso paese del passato e che non si potrà più tornare indietro.

Inoltre, i critici fanno presente che tali disordini sono durati giorni, non mesi o anni, e che il numero totale delle vittime (sia dell’uragano che dei disordini successivi) è stato estremamente inferiore ai primi apocalittici pronostici. Rimane da vedere se le predizioni di Titor sull'”inquietudine civile” siano vere.

Titor ha predetto che la guerra civile porterà le comunità rurali contro le aree urbane, poiché il governo riuscirà ad assicurare il controllo delle città, ma non delle campagne. Titor scrisse:

(EN)

« When the civil “conflict” started and got worse, people generally decided to either stay in the cities and lose most of their civil rights under the guise of security or leave the cities for more isolated and rural areas. Our home was searched once and the neighbor across the street was arrested for some unknown reason. That convinced my father to leave the city. »
(IT)

« Quando il “conflitto” civile iniziò e peggiorò, la gente dovette decidere se stare nelle città e perdere la gran parte dei suoi diritti civili con la scusa della sicurezza o lasciare le città per aree rurali più isolate. La nostra casa una volta fu perquisita e il vicino di fronte fu arrestato per ragioni oscure. Questo convinse mio padre a lasciare la città. »
(John Titor )

Anche lo scenario descritto sopra, dove gli abitanti delle città si trasferiscono in campagna a causa della paura di un conflitto nucleare, compare in un romanzo di Clifford D. Simak (Anni senza fine,1952). Titor continuò dicendo che per il 2008 la gente si sarà resa conto che la situazione precedente negli Stati Uniti non sarebbe stata ripristinata:

(EN)

« The year 2008 was a general date by which time everyone will realize the world they thought they were living in was over (or never was). »
(IT)

« Il 2008 è l’anno entro il quale chiunque si renderà conto che il mondo in cui pensavano di vivere è ormai finito (o non è mai esistito). »
(John Titor )

Recentemente Bush ha esortato il congresso ad approvare il prima possibile la nuova legge sulle intercettazioni telefoniche data la scadenza di quella attuale.

Guerra nucleare in medio oriente [modifica]

Come risultato della guerra civile negli USA, Titor predisse che ci sarà una guerra nucleare tra le potenze del Medio oriente, apparentemente tra Israele e le potenze islamiche. Sarà una esitazione nel supporto occidentale ad Israele che farà precipitare la situazione.

(EN)

« The Jewish population in Israel is not prepared for a true offensive war. They are prepared for the ultimate defense. Wavering western support for Israel is what gives Israel’s neighbors the confidence to attack. The last resort for a defensive Israel and its offensive Arab neighbors is to use weapons of mass destruction. In the grand scheme of things, the war in the Middle East is a part of what’s to come, not the cause. »
(IT)

« La popolazione ebraica in Israele non è pronta per una guerra molto offensiva. Sono preparati per l’estrema difesa. L’esitante supporto occidentale dà agli stati vicini di Israele la fiducia per attaccarlo. L’ultima risorsa per un Israele che si difende e per i vicini stati arabi che lo attaccano è usare armi di distruzione di massa. Guardando all’insieme degli eventi, la guerra in Medio Oriente è una parte di quello che verrà, non la causa »
(John Titor )

Per rispondere alla domanda “Come e perché gli Arabi e gli Ebrei furono coinvolti nella guerra civile negli U.S.A?”, Titor disse che “non sono direttamente coinvolti ma le situazioni politiche dipendono dalla stabilità dell’occidente che collassa nel 2005.” (Collasso, evidentemente non avvenuto)

Quando gli chiesero se le armi di distruzione di massa sarebbero state usate contro gli USA dalle potenze Arabe, Titor predisse che le armi non sono “[usate] contro l’America ma vengono usate uno contro l’altro.” Egli si spinse oltre dicendo:

(EN)

« I’m glad to see it’s so easy for to dismiss the Middle East. Yes, I suppose it is a no brainer but pretty soon it will be a “no arrmer” [sic] and a “no legger”. »
(IT)

« Sono felice di vedere com’è semplice liquidare il Medio Oriente. Immagino non ci voglia un gran cervello ma presto non ci saranno neanche braccia e gambe. »
(John Titor )

Gli interpreti talvolta affermano che quest’ultima frase sia una predizione sugli attacchi suicidi.

Guerra Nucleare con la Russia [modifica]

Inoltre, dice Titor, nel 2015 (12 marzo) la Russia bombarderà con bombe atomiche gli USA, la Cina e l’Europa. 3 miliardi di persone moriranno, e tutto il mondo sarà gravemente danneggiato.

(EN)

« The civil war ended in 2015 when Russia attacked the U.S. cities (our enemy), China and Europe. »
(IT)

« La guerra civile finì nel 2015 quando la Russia attaccò le città USA (il nostro nemico), la Cina e l’Europa. »
(John Titor )
(EN)

« Russia and China have always had a very strange relationship. Even the news I see now indicates that continued weapons deals to allies, border clashes and overpopulation will lead to hostilities. The West will become very unstable which gives China the confidence to “expand”. I’m assuming you are all aware that China has millions of male soldiers right now that they know will never be able to find wives. The attack on Europe is in response to a unified European army that masses and moves East from Germany. »
(IT)

« Russia e Cina hanno sempre avuto un rapporto molto strano. Anche le notizie che vedo ora indicano che il continuo commercio di armi con gli alleati, gli scontri di confine e la sovrapopolazione, porteranno a delle ostilità. L’Occidente diverrà molto instabile, il che dà alla Cina la fiducia per “espandersi”. Presumo che siate tutti consci del fatto che la Cina ha attualmente milioni di soldati maschi che non saranno mai in grado di trovare moglie. L’attacco all’Europa sarà in risposta a un esercito europeo unificato che si ammasserà e muoverà verso est partendo dalla Germania. »
(John Titor )

Ottobre 2007 , la Russia di Putin annuncia lo sviluppo e la prossima realizzazione di nuove e piu’ sofisticate armi atomiche avviando “progetti grandiosi” proprio entro il 2015.

La conquista da parte della Cina delle nazioni Asiatiche [modifica]

Titor disse anche che la Corea, Taiwan e il Giappone saranno tutte conquistate dalla Cina.

(EN)

« Taiwan, Japan and Korea were all “forcefully annexed” before N Day. »
(IT)

« Taiwan, Giappone e Corea saranno tutte “annesse con la forza” prima del N-Day. »
(John Titor )
(EN)

« The West will become very unstable which gives China the confidence to “expand”. I’m assuming you are all aware that China has millions of male soldiers right now that they know will never be able to find wives. »
(IT)

« L’Occidente diverrà molto instabile, il che dà alla Cina la fiducia per “espandersi”. Presumo che siate tutti consci del fatto che la Cina ha attualmente milioni di soldati maschi che non saranno mai in grado di trovare moglie. »
(John Titor )

Le ricerche del CERN [modifica]

Titor disse che le ricerche all’inizio degli anni 2000 al laboratorio CERN getteranno le basi per il viaggio nel tempo. Nel 2003 il CERN annuncia di essere sulla strada per poter ricreare buchi neri in laboratorio: i buchi neri sarebbero una condizione necessaria (ma non sufficiente) per i viaggi nel tempo.

(EN)

« The one [experiment at CERN] I’m referring to involves very high energies using protons. From my historical perspective on my worldline, I do recall the issue was a point of contention about 18 months ago or so. There were some scientists who thought the experiments were too dangerous to try. »
(IT)

« L’esperimento al CERN a cui mi riferisco coinvolge energie molto alte e sfrutta i protoni. Dalla mia prospettiva storica sulla mia worldline, ricordo che la faccenda fu un punto di dibattito circa 18 mesi fa. C’erano alcuni scienziati che pensavano che gli esperimenti fossero troppo pericolosi da fare. »
(John Titor )
(EN)

« My comments about the CERN lab are in reference to particle accelerators in general and other questions that have come up in the past. The major physics break through for controlled gravity distortion does happen at CERN in your future. Heck, we haven’t even touched on “Z” field compression yet. »
(IT)

« I miei commenti sul CERN si riferiscono agli acceleratori di particelle e ad altre questioni che sono affiorate in passato. La più grande scoperta scientifica per la distorsione controllata della gravità avverrà al CERN nel vostro futuro. Diavolo, non abbiamo nemmeno affrontato la compressione di campo “Z”! »
(John Titor )
(EN)

« A great deal of the theoretical mathematics behind time travel was discovered by testing various ideas in string theory and eliminating the anomalies. As I recall, it was this original work that led to the final proof that six dimensions do indeed curl up to give us our observable universe. This in turn supported more of the theoretical math behind time travel. »
(IT)

« Una grande parte della matematica teorica dietro il viaggio nel tempo fu scoperta testando varie idee della teoria delle stringhe ed eliminando le anomalie. Per quel che ricordo, fu questo lavoro originale che portò alla prova decisiva che sei dimensioni si avvolgono realmente per darci il nostro universo osservabile. E questo inoltre darà supporto ad altra matematica teorica per il viaggio nel tempo. »
(John Titor )

Morbo della mucca pazza [modifica]

Titor avvertì che la Malattia di Creutzfeldt-Jakob (che comunemente si pensa svilupparsi negli umani come risultato di una esposizione al morbo della mucca pazza) sarebbe cresciuta fino a diventare un’emergenza sanitaria molto seria negli umani.

(EN)

« Yes, and people are still dying and a great deal of them are passing from CJD. As I said, with my very first few posts almost 6 months ago, I want to emphasize how devastating this will be. »
(IT)

« Sì, e la gente sta ancora morendo e una grande quantità di loro sta morendo di CJD. Come ho detto nei miei primissimi post 6 mesi fa, voglio enfatizzare come sarà devastante questo morbo. »
(John Titor )

Cibi geneticamente modificati [modifica]

Titor avvertì che la modificazione genetica del cibo per creare semi ibridi avrà effetti deleteri. La diffusa dieta americana di utilizzare cibo già preparato può provocare seri rischi alla salute che non sono attualmente individuabili.

(EN)

« Yes, genetic engineering is used but it’s like any other technology. It can be good and bad. One thing we did not do was create more hybrid seeds. What are people thinking? »
(IT)

« Sì, l’ingegneria genetica è utilizzata ma è considerata come una qualsiasi tecnologia. C’è del buono e del cattivo. Una cosa che non abbiamo fatto, è stato creare ulteriori semi ibridi. Cosa pensa la gente? »
(John Titor )
(EN)

« You willfully eat poisoned food »
(IT)

« Voi mangiate ostinatamente cibo avvelenato »
(John Titor )
(EN)

« It’s very hard for me to find food here. It all scares the Hell out of me. »
(IT)

« È molto difficile per me trovare del cibo qui. Mi fa una paura del diavolo. »
(John Titor )
(EN)

« I am amazed at the risks people here are willing to take with processed food. All of the food I eat here is grown and prepared by my family or myself. »
(IT)

« Sono sconvolto dai rischi che la gente si prende col cibo lavorato. Tutto il cibo che mangio qui è allevato e preparato dalla mia famiglia o da me stesso. »
(John Titor )

Fisica dei quanti [modifica]

Titor disse anche che l’interpretazione multiverso del modello EverettWheeler della fisica quantistica è corretto.

(EN)

« Now for the physics: The grandfather paradox is impossible. In fact, all paradox is impossible. The Everett-Wheeler-Graham or multiple world theory is correct. All possible quantum states, events, possibilities and outcomes are real, eventual and occurring. The chances of everything happening someplace at sometime in the superverse is 100%. (For all you scientists out there, if Schroedinger’s cat had a time machine, he might not be in the box at all). »
(IT)

« Ora per i fisici: Il paradosso del nonno è impossibile. Infatti tutti i paradossi sono impossibili. La teoria dei mondi paralleli è corretta. Tutti i possibili stati quantici, eventi, possibilità e conseguenze sono reali, e accadono realmente. La probabilità che qualsiasi cosa avvenga da qualche parte in qualche momento del superverso è il 100%. Per tutti gli scienziati, se il gatto di Schrödinger avesse una macchina del tempo, potrebbe perfino non essere affatto nella scatola. »
(John Titor )

IBM 5100 [modifica]

Titor rivelò che l’IBM 5100, un computer portatile inventato nella metà degli anni ’70, può leggere il codice IBM scritto prima dell’utilizzo di APL o Basic. Questa, Titor afferma, è una caratteristica non documentata.

(EN)

« I was “sent” to get an IBM computer system called the 5100. It was one the first portable computers made and it has the ability to read the older IBM programming languages in addition to APL and Basic. We need the system to “debug” various legacy computer programs in 2036. UNIX has a problem in 2038.
On my worldline, it is known that the 5100 series is capable of reading all the IBM code written before the widespread use of APL and Basic.
In 2036, it was discovered (or at least known after testing) that the 5100 computer was capable of reading and changing all of the legacy code written by IBM before the release of that system and still be able to create new code in APL and basic. That is the reason we need it in 2036. However, IBM never published that information because it would have probably destroyed a large part of their business infrastructure in the early 70s. In fact, I would bet the engineers were probably told to keep their mouth’s shut. »
(IT)

« Io sono stato “inviato” per prendere un computer IBM denominato con la sigla 5100. È stato uno dei primi computer portatili prodotti e ha la capacità di leggere i più vecchi linguaggi di programmazione IBM in aggiunta a APL e Basic. Il sistema ci serve per “debuggare” vari programmi per computer nel 2036. UNIX ha un problema nel 2038.
Nella mia worldline, è noto che la serie 5100 è capace di leggere tutto il codice IBM scritto prima dell’uso diffuso di APL e Basic.
Nel 2036, fu scoperto (o almeno, si è saputo dopo dei test) che il computer 5100 era capace di leggere e modificare tutto il codice scritto da IBM prima del rilascio di quel sistema e che era capace di creare nuovo codice in APL e Basic. Questa è la ragione per cui ne abbiamo bisogno nel 2036. Comunque, IBM non ha mai pubblicato questa informazione perché avrebbe probabilmente distrutto una gran parte della loro infrastruttura commerciale nei primi anni settanta. Infatti, ci scommetterei che agli ingegneri venne detto di tenere la bocca chiusa. »
(John Titor )

Titor indica inoltre che Unix ha un problema di overflow nella data nel 2038. Ciò è vero, ma è di dominio pubblico tra gli esperti del settore, pertanto non può essere considerata come predizione.

Allo stesso modo è strano che dopo 6 anni nessun ex-ingegnere della IBM si sia fatto vivo per confermare le presunte “potenzialità” dell’IBM 5100.

Secondo la trasmissione “Voyager“, nella puntata mandata in onda su Rai 2 il 29 ottobre 2007, l’ingegnere IBM Bob Dubke avrebbero confermato la particolarità dell’IBM 5100.

Maggiori informazioni a riguardo sono reperibili sul sito di “Paolo Attivissimo” che nell’articolo cita un intervista del “Rochester Magazine“. Il link risulta però disattivato, ma si riesce a trovare su internet archive.

Religione in America [modifica]

Riguardo alla religione, Titor disse che avrà una grossa parte nella vita americana, anche se sarà decentralizzata. Il sabbatarianismo aumenterà in popolarità, ma non dice niente riguardo alla Fede Bahá’í. In realtà intorno al 1975 – 1979 si diceva che nel mondo era composta da circa 2 milioni di credenti dichiarati e in ABD circa 150.000. Dopo il 2006 – 2007 viene detto che, sempre nel mondo, è composta da più di 7 milioni di credenti dichiarati e in ABD circa 250.000. A quanto ammonteranno nel mondo, e quindi in USA, i credenti dichiarati nel 2035?

(EN)

« Yes I believe in Jesus Christ and we pray to God in churches. There are some differences you may be interested in. Religion is a major part of peoples life in 2036. Pain and change tend to bring people together and closer to God. However, religion is far more personal than it is now. There are no huge, centralized religions and people talk openly about their beliefs. It might also interest you to know that the day of worship is Saturday, the day God meant to be the Shabbat and the 10 commandments have been restored to the “10” that God gave us. »
(IT)

« Sì, credo in Gesù Cristo e preghiamo Dio nelle chiese. Ci sono alcune differenze che vi potranno interessare. La religione è una parte enorme nella vita della gente nel 2036. Il dolore e i cambiamenti tendono ad avvicinare le persone agli altri e a Dio. Comunque, la religione è molto più personale di quello che è ora. Non ci sono religioni grosse e centralizzate e le persone parlano apertamente delle loro credenze. Vi potrà interessare anche il fatto che il giorno della preghiera è il sabato, il giorno che Dio ha creato come Shabbat e che i 10 comandamenti sono tornati a essere i “10” che Dio ci ha dato. »
(John Titor )

[2]

Vista del presente nel futuro [modifica]

Titor disse che la gente del futuro giudicherà il presente duramente.

(EN)

« Perhaps I should let you all in on a little secret. No one likes you in the future. This time period is looked at as being full of lazy, self-centered, civically ignorant sheep. Perhaps you should be less concerned about me and more concerned about that. »
(IT)

« Forse dovrei confessarvi un piccolo segreto. Nel futuro nessuno vi ama. Questo periodo è visto come pieno di pecore pigre, egoiste, civicamente ignoranti. Forse dovreste preoccuparvi meno di me e più di questo. »
(John Titor )
(EN)

« Yes, there are unusual events in 2012 but they do not cause the world to end. It is important that they be a surprise. Perhaps you are familiar with the story of the Red Sea and the Egyptians? »
(IT)

« Sì, ci sono eventi inusuali nel 2012, ma non sono la causa della fine del mondo. E’ importante che siano sorprese. Forse conoscete la storia del Mar Rosso e degli Egizi? »(2012 che è noto essere l’anno in cui secondo il calendario maya dovrebbe finire il mondo, o come alcuni interpretano dovrebbe chiudersi un epoca in favore di una nuova entrante)

»

(John Titor )

La questione dell’inevitabilità [modifica]

Secondo Titor, il presupposto del viaggio nel tempo è l’interpretazione multiverso della fisica quantistica. In questo modello, per Titor, ogni situazione che può evolvere in più d’una direzione, va in ogni possibile direzione, e ogni possibilità è il punto di origine di un nuovo universo parallelo o “worldline”. Viaggiando nel tempo, non si entra realmente nel proprio passato perché la presenza di qualcuno nel passato apporta un cambiamento e genera un nuovo insieme in espansione di worldlines. Si entra piuttosto nel passato di una worldline strettamente imparentata (non si sa se sia possibile entrare in una worldine più distante). Quindi, la worldline che Titor descrive come il suo “passato” è molto simile, ma non identica, al nostro presente e futuro prossimo.

Per questo motivo, nessuna delle predizioni di Titor è inevitabile per noi. In alcune worldlines che discendono dalla nostra, è probabile che le sue predizioni siano interamente verificate, in altre no, e in un terzo insieme parzialmente verificate. Questo può essere visto come un mezzo per aggirare le predizioni poiché questo significa che le affermazioni di Titor non sono, strettamente parlando, falsificabili. Comunque, questo vuol dire anche che coloro che prendono Titor sul serio non devono ritenere le sue predizioni come “destino”. Il futuro che Titor disegna è piuttosto tetro, ed è molto più rassicurante prendere le sue parole come un monito piuttosto che come qualcosa di immutabile. Se le sue predizioni sembreranno avverarsi, egli ci ha offerto qualche consiglio su come potrebbe andare a finire e che cosa deve essere evitato (anche se egli stesso ha affermato di non essere interessato ad aiutarci a evitarlo, dal momento che queste sono conseguenze delle nostre decisioni collettive). Le decisioni che prendiamo in questa worldline determinano il destino di questa worldline. Secondo Titor, la sua stessa esistenza nel 1975, anche se per breve tempo, può avere grandi conseguenze sulla worldline, rendendo così il suo tempo e il nostro futuro probabilmente molto differenti. Perciò, le parole di Titor possono servire come un avvertimento sul futuro che stiamo creando se ci muoviamo nella direzione che le predizioni indicano. Nelle parole di Titor:

(EN)

« As far as I can tell right now, you are headed toward the same events I would call “my history” in 2036. However, the very nature of time travel states that every worldline is unique and you are very much in control of what you do and how you get there. »
(IT)

« Per quel che posso dire ora, voi siete diretti verso gli stessi eventi che io chiamerei “la mia storia” nel 2036. Comunque, la natura stessa del viaggio nel tempo dice che ogni worldline è unica e che voi siete in controllo di ciò che fate e di come ci arrivate. »
(John Titor )
(EN)

« You are able to change your worldline for better or worse just as I am. »
(IT)

« Voi potete cambiare la vostra worldline per il meglio o per il peggio, così come posso farlo io. »
(John Titor )
(EN)

« Therefore, any “prediction” I might make has a slight chance of being incorrect anyway and you now have the ability to act on it based on what I’ve said. Can you stop the war before it gets here? Sure. Will you do it? Probably not. »
(IT)

« Quindi, ogni “predizione” che posso fare ha una piccola probabilità di essere sbagliata comunque e voi avete la possibilità di agire su di essa in base a ciò che vi ho detto. Potrete fermare la guerra prima che arrivi? Certo. Lo farete? Probabilmente no. »
(John Titor )
(EN)

« Yes, it’s very possible that what I say would spin your future off into a different direction. »
(IT)

« Sì, è possibile che ciò che vi ho detto possa far andare il vostro futuro in una direzione diversa. »
(John Titor )

Divergenza delle worldline [modifica]

Quando a Titor venne chiesto “Quanto è diversa la tua worldline da questa?” egli replicò che la “divergenza” dalla storia che ricordava era già osservabile:

(EN)

« For starters, the fact that I’m here makes it different. I’ve also noticed little things like news events that happen at different times, football games won by other teams, things like that. »
(IT)

« Per prima cosa, il fatto che io sia qui la rende differente. Ho già notato piccole cose come notizie di eventi che avvengono in tempi diversi, partite di football vinte da altre squadre, roba del genere. »
(John Titor )
(EN)

« I would guess the temporal divergence between this world line and my original is about 1 or 2 percent. Of course, the longer I am here, the larger that divergence becomes from my point of view…the divergence can be more accurate with more sensitive gravity sensors and clocks. The C206 uses 6 Cesium clocks and an active method of timing the changes in the atom. »
(IT)

« Immagino che la divergenza temporale tra questa worldline e la mia originale sia circa dell’1 o 2 percento. Certamente, più sto qui, più grande questa divergenza diventerà dal mio punto di vista… la divergenza può essere più accurata con sensori di gravità e orologi più accurati. Il C206 usa 6 orologi al cesio e un metodo attivo di misurazione temporale dei cambiamenti nell’atomo.[3] »
(John Titor )

Critiche alle affermazioni di Titor [modifica]

Il dottor Robert Brown, fisico all’Università di Duke, ha analizzato la scienza coinvolta nelle spiegazioni di Titor sul viaggio nel tempo e afferma che è impossibile, sia in teoria che in pratica. Egli afferma che la storia di Titor plagia dei vecchi romanzi di fantascienza come Alas, Babylon e lavori non di finzione come Hyperspace di Michio Kaku, per costruire le sue storie di viaggi nel tempo. Conclude la sua critica dicendo che la gente è estremamente credulona se dà credito alla plausibilità del viaggio nel tempo di Titor e a storie di un mondo post-apocalittico.[4]

La storia di Titor contiene similitudini anche con la trama del film del 1995 L’esercito delle 12 scimmie, e a storie fittizie di giochi di ruolo.

Inoltre, Titor sembra usare la nostra dizione moderna.

Il sito web http://www.johntitor.com, che posta discussioni in formato domanda-e-risposta tra John Titor e i membri del forum, fornisce critiche con esempi di incoerenze tra le affermazioni di Titor. Titor afferma che uno dei suoi hobby preferiti è la lettura di argomenti storici, la qual cosa (a meno che non si sia specializzato in storia antica) gli dovrebbe dare molte informazioni sugli eventi accaduti tra il 1998 e il 2036. Titor evita anche di rispondere a domande complesse relative all’ambiente.

Il nocciolo delle argomentazioni di Titor è basato sul fatto che una guerra civile scoppia negli Stati Uniti nel 2004-2005.Fra l’altro nel 2004-2005 non vi è stata alcuna guerra civile in America e ciò potrebbe smentisce gran parte delle affermazioni del “pirata del tempo”, se non fosse che John Titor potrebbe intendere come data 2005 di inizio guerra civile non veri e propri “scontri di piazza”, ma l’inizio della fondazione di organizzazioni che giocheranno un ruolo primario nella difesa dei diritti civili americani e molto critici contro il governo federale che porterebbero a veri e propri scontri e proteste popolari negli anni successivi. Questa ipotesi appare rafforzata dal fatto che effettivamente dal 2004 sono nate forti organizzazioni negli Stati Uniti che si stanno sviluppando di anno in anno e che protestano sia contro la guerra in Iraq, sia contro le ultime leggi che limitano le libertà dei cittadini statiunitensi permettendo a organi come la CIA e l’FBI di indagare su milioni di ignari e innocenti americani (come riportano anche i siti johntitor.strategicbrains.com e www.onlinejournal.com). John Titor in un suo post fa intendere proprio questa teoria spiegando che all’inizio della guerra civile non ci sarà risalto in questo senso nei mass media e sui quotidiani, ma solo dal 2008 sarebbe stato chiaro a tutti che gli USA non saranno più lo stesso paese del passato e che non si potrà più tornare indietro.

Smentibilità [modifica]

I sostenitori delle affermazioni di Titor, affermano che esse vere o false, potrebbero non essere realmente smentibili. La smentibilità significa che un’idea può potenzialmente avere esempi contrari. Le spiegazioni di Titor sul futuro, che si incernierano sulla teoria del multiverso, non lo permettono; può solo esser provata la loro verità. L’esempio maggiore è la predetta guerra civile:

  • Se accade, Titor è un vero, accurato viaggiatore nel tempo e tutte le sue predizioni si avverano. Rimane possibile, comunque, una profezia auto-avverante.
  • Se non accade, allora si potrebbe argomentare (sebbene debolmente), che la presenza di Titor nel 2000-2001 ha distrutto il continuum temporale e spedito il nostro mondo in una direzione nella quale la guerra civile e gli eventi seguenti non accadranno.
  • C’è inoltre l’impossibilità di identificare gli eventi odierni come cause delle sue predizioni; le cause degli eventi della worldline di Titor sono molteplici e complesse, comprensibili solo se focalizzate da un occhio esterno e lontano nel tempo, le piccole discrepanze tra la storia scritta nel 2038 e la cronistoria attuale non possono provare nè che menta nè che sia sincero.

Non ha parlato né degli eventi dell’11 settembre 2001 né dello tsunami dell’Oceano Indiano del 2004, evento quest’ultimo che, essendo indipendente dalla volontà umana, è più probabile che debba esistere in molti dei multiversi, soprattutto in quelli vicini al multiverso da cui Titor afferma di provenire (non certo, in quanto per la stessa teoria del multiverso ogni universo diverso ha eventi casuali diversi, il solo cambiare di pochissimo la timeline (nel senso di spostarsi in una timeline di pochissimo diversa) potrebbe portare ad eventi completamente diversi. In ogni caso, non c’è la possibilità di dimostrare che Titor si sbagliasse, anche perché afferma chiaramente in un suo post che deve seguire alcune regole nel rispondere ai messaggi come il non poter parlare di eventi che portino la morte di persone, perché non può sapere se il mondo andrebbe meglio o peggio nel caso di salvataggio di tali individui che sapendo l’evento eviterebbero la tragica fine. Secondo Titor in teoria potrebbe anche nascere un nuovo Hitler da uno di loro e portare il mondo a conseguenze ancora peggiori. Questa affermazione appare in contraddizione con il suo volerci avvisare dell’ipotetico terzo conflitto mondiale, a meno che non ritenga impossibile che noi possiamo evitare con estrema sicurezza tale fine, ma in un altro post egli sostiene che potremmo evitare la guerra mondiale, ma che probabilmente non ci riusciremo. In ogni caso ha spiegato anche che se la evitassimo il suo futuro rimarrebbe uguale in quanto avverrebbe una specie di sdoppiamento del continuum spazio – temporale, una specie di bivio in cui il nostro mondo prenderebbe un sentiero vicino ma non uguale alla sua originale dimensione. Il dubbio che la sua “spiegazione”, del non voler avvertirci di altre catastrofi e di fatti personali di persone famose, fosse una scusa perché semplicemente non era in grado di sapere tali eventi e informazioni rimane forte.

C’è da considerare una questione forse sfuggita a molti: Titor dice che aiutando qualcuno o modificando la nostra linea temporale, non avrebbe modo di vedere i risultati una volta tornato nel futuro. Ora, se l’attuale teoria del multiverso è corretta, effettuando modifiche di qualsivoglia tipologia allo stato attuale della linea temporale, egli dovrebbe necessariamente vedere le conseguenze del suo lavoro tornando nel suo futuro, in quanto (come in Ritorno al futuro) verrebbe creata una linea temporale alternativa. Eppure egli sostiene che la sua linea temporale resterà invariata e solo la nostra cambierà. Se ovviamente fosse possibile per una macchina del tempo, scegliere la linea temporale, significherebbe non solo che è possibile viaggiare nel tempo (quantisticamente è già chiaro che lo sia) quanto piuttosto, ma lui non ne parla, che sia possibile scegliere il passato o il futuro cui ritornare (ovvero non solo il quando ma anche il dove). In pratica, nel nostro universo, l’IBM di cui parla è esistito, ma in altri no (ovvio), quindi, come fa ad essere certo degli eventi che descrive, se come dice, altri sono venuti prima ed hanno anch’essi variato la nostra linea temporale con i loro interventi? Tutte le predizioni potrebbero essere sbagliate?

Ovviamente, se si provasse incontrovertibilmente che quello di Titor è uno scherzo (come suggerisce fortemente la valutazione del Dr. Brown), allora non ci sarebbero problemi.

C’è almeno un’affermazione che è potenzialmente smentibile. La tecnologia che Titor usa per viaggiare attraverso il tempo è basata sulla verità della interpretazione multiverso della meccanica quantistica. Quando si dimostrerà che questa teoria è vera, allora si dimostrerà che le affermazioni di titor potrebbero, ma non lo sarebbero necessariamente vere.

Il 30 marzo 2004, un uomo che affermava di aver orchestrato lo scherzo di John Titor apparentemente ammise che John Titor era un falso.[5] Il suo nick era TimeTraveler 0. Benché questa possa essere vista come la prova decisiva della non-esistenza di John Titor, egli non usò lo stesso profilo che Titor usò originariamente per rispondere alle domande nel 2001.

Titor e il problema dell’anno 2038 [modifica]

Molti tecnici criticano Titor per lo scenario improbabile che ha costruito attorno al problema dell’anno 2038 come ragione principale del suo supposto viaggio nel tempo. Il problema dell’anno 2038 è un difetto molto ben conosciuto e, in teoria, facilmente eliminabile, di molti programmi che girano su macchine UNIX a 32 bit.

John Titor non affermava di esser stato mandato indietro per riparare il problema dell’anno 2038. Secondo Titor:

(EN)

« I was “sent” to get an IBM computer system called the 5100. It was one [sic] the first portable computers made and it has the ability to read the older IBM programming langages [sic] in addition to APL and Basic. We need they [sic] system to “debug” various lagacy [sic] computer programs in 2036. UNIX has a problem in 2038. »
(IT)

« Sono stato “mandato” per prendere un computer IBM chiamato 5100. Era uno dei primi computer portatili e aveva la capacità di leggere i vecchi linguaggi di programmazione IBM oltre a APL e Basic. Ci serve quel sistema per debuggare vari programmi per computer nel 2036. Unix ha un problema nel 2038. »
(John Titor )

Quest’ultima frase portò ad una certa confusione sulla necessità di “riparare un bug di Unix”. Diversi mesi dopo spiegherà:

(EN)

« I don’t believe I ever said I came back looking for a UNIX bug fix. I came back for a computer system. Don’t you find UNIX usefull [sic] now? »
(IT)

« Non credo di aver mai detto di essere tornato indietro per riparare un bug di Unix. Sono tornato per un computer. Non ritenete utile Unix ora? »
(John Titor )

Nel “loro” problema circa il bug del 2038 l’IBM era necessario per tradurre da vecchio codice IBM a Unix:

(EN)

« As you are probably aware, UNIX will have a timeout error in 2038 and many of the mainframe systems that ran a large part of the infrastructure were based on very old IBM computer code. The 5100 has the ability to easily translate between the old IBM code, APL, BASIC and (with a few tweaks in 1975) UNIX. This may seem insignificant but the fact that the 5100 is portable means I can easily take it back to 2036. I do expect they will create some sort of emulation system to use in multiple locations. »
(IT)

« Come probabilmente saprete, Unix avrà un errore di timeout nel 2038 e molti mainframe che gestiscono una gran parte delle infrastrutture sono basati su codice IBM molto vecchio. Il 5100 ha la capacità di tradurre facilmente tra il vecchio codice IBM, APL, Basic e (con qualche aggiustatina nel 1975) Unix. Questo può sembrare insignificante ma il fatto che il 5100 è portatile significa che posso portarlo facilmente indietro nel 2036. Mi aspetto che creino una sorta di sistema di emulazione da usare in molti posti diversi. »
(John Titor )

Ethan Titor [modifica]

Nel 2005 è comparso un altro viaggiatore del tempo denominato Ethan Titor, che successivamente disse di chiamarsi Jensen, un allievo di un laboratorio antartico (Johanson). Ha documentato la nostra storia e ha cercato John Titor, perché nel suo futuro (anno 2118), John sarà una figura importante: apparentemente John è tornato nel 2036 con l’IBM 5100, tuttavia è stato giudicato duramente dal suo governo per il fatto di essersi fermato nel 2000, rivelando informazioni senza averne il permesso. John Titor è stato mandato in prigione, ma qualcuno lo ha salvato per mezzo della macchina del tempo. Ethan usa una tecnologia avanzata: una macchina del tempo simile ad un trasporto geografico che ricorda molto un piccolo dirigibile. Durante il suo soggiorno, Ethan ha risposto alle innumerevoli domande del Titor club di Spagna; domande circa il suo governo, la sua missione, la sua persona, gli sport e gli eventi futuri. Ethan Titor ha inviato le fotografie del processo del viaggio nel tempo nel suo Blog (che non è più esistente ma di cui si può trovare una copia nel Web-Archive). Lui era un Cronostorico di Livello 2 (tempo contemporaneo).

Ethan è stato fra noi fino a fine 2006 ed ha annunciato che ha avuto il permesso di tornare al futuro con una persona, ha infine indicato la preferenza per un uomo chiamato E. Hanselmann. Parecchi membri del Titor Club hanno assicurato di aver ricevuto una chiamata di Ethan durante il suo ultimo giorno nel XXI secolo. Nel suo ultimo post ha spiegato che viaggerà al Convegno dei viaggiatori nel tempo del Massachusetts Institute of Technology (MIT).

I detrattori sostengono sarcasticamente che c’è da attendersi un terzo viaggiatore che viaggi per impedire al primo di fermarsi nel 2000 e variare la storia, esattamente come il protagonista di Ritorno al Futuro fa nel secondo film della serie.

Titor nei media [modifica]

  • Nel 2003, la Fondazione John Titor pubblicò un libro John Titor A Time Traveler’s Tale (ISBN 1591964369).
  • Nel 2004, Cyburbia Productions presentò Time Traveler Zero Zero, una performance teatrale basata sulla storia di Titor.
  • Nel 2005, Figure 26 Films produsse un film, Obsessed & Scientific, un film che parla di viaggi nel tempo e include la storia di John Titor.
  • Nel numero di agosto 2006 la rivista Focus ha riportato un dossier su Titor.
  • Nel 2007, la trasmissione Voyager su Rai 2 si è interessata alla storia di John Titor, narrandola a puntate.