jump to navigation

Clima: Assenza di macchie solari, la Terra verso un’era glaciale aprile 28, 2008

Posted by 2012sos in Scienza, Teorie.
Tags: ,
trackback

Scritto da Annunaki2012

come riportato dal nostro ottimo Morgan sul forum ecco un estratto di una notizia ansa pubblicata qualche giorno fa:

(ANSA) – SYDNEY, 23 APR – L’attivita’ delle macchie solari non ha ripreso da quando ha raggiunto un anno fa il minimo in 11 anni, suscitando il timore che la Terra, lungi dal riscaldarsi come tutti temono, si stia dirigendo verso un’altra era glaciale. Lo afferma il geofisico e ingegnere astronautico Phil Chapman, primo australiano a diventare un astronauta della Nasa, il quale ha studiato le rilevazioni dell’Osservatorio solare ed eliosferico degli Stati uniti, secondo cui attualmente le macchie solari sono quasi del tutto assenti. Contrariamente ai timori sul riscaldamento globale, la temperatura terrestre e’ rimasta stabile o e’ leggermente diminuita nell’ultimo decennio, nonostante il continuo aumento di concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera, e ora la temperatura globale sta rapidamente diminuendo, spiega Chapman.

Tutte e quattro le agenzie che registrano la temperatura della Terra, tre in Usa e una in Gran Bretagna, riferiscono che questa e’ diminuita di 0,7 gradi Celsius nel 2007, il cambiamento piu’ rapido finora registrato con strumenti, che ci fa tornare alla temperatura del 1930. ”Se la temperatura non torna presto a risalire, dobbiamo concludere che il riscaldamento globale e’ finito”, aggiunge. Le macchie solari sono zone ristrette della superficie solare che appaiono nere all’osservazione ottica per via della minore emissione di luce rispetto all’area circostante, piu’ calda, della fotosfera, e sono originate da intensi campi magnetici che raffreddano il plasma. Alcuni scienziati ritengono che un forte campo magnetico solare, quando vi e’ una forte attivita’ di macchie solari, protegge la Terra dai raggi cosmici, riducendo la formazione di nuvole. Quando pero’ il campo magnetico e’ debole, durante la bassa attivita’ di macchie solari, i raggi possono penetrare nella bassa atmosfera e la copertura di nuvole cresce, raffreddando la superficie terrestre. E’ tempo di mettere da parte il dogma del riscaldamento globale, almeno per cominciare una programmazione di contingenza su cosa fare se ci stiamo avviando verso un’altra piccola era glaciale, simile a quella che e’ durata dal 1100 al 1850. sostiene Chapman. Non vi e’ dubbio che una prossima piccola era glaciale sarebbe molto peggiore della precedente, e piu’ pericolosa del riscaldamento, poiche’ la popolazione mondiale e’ molto piu’ numerosa e dipende da poche aree agricole temperate. Lo scienziato propone misure preventive, o ritardanti, come percorrere con bulldozer in Siberia e in Canada le distese di neve, per renderla sporca e meno riflettente. ”La mia valutazione e’ che vi sia una probabilita’ di almeno il 50% che nei prossimi decenni si assista ad un significativo raffreddamento, piuttosto che ad un riscaldamento”. (ANSA). XMC

fonte :

ansa.it

www.nibiru2012.it

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: